Logo San Marino RTV

Operazione antiprostituzione: sequestrato un condominio a Rimini

25 giu 2008
Prostituzione
Prostituzione
Un intero condominio sequestrato. 12 appartamenti in tutto, occupati in nero da altrettante giovani donne straniere, di cui alcune clandestine. Per l’alloggio, nel quale ricevevano i propri clienti, pagavano dai mille ai millecinquecento euro: all’alba di oggi, quando i Carabinieri hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del tribunale di Rimini, hanno riempito svelte la valigia e lasciato lo stabile di via Cariddi, poco distante da via Lagomaggio. Una zona dove, lamentano i residenti, donne vestite in maniera un po’ troppo succinta si mischiano di frequente, già nella prima serata, alle passeggiate di famiglie e turisti. Il primo a sapere cosa avveniva negli appartamenti è il proprietario dello stabile, un riminese di 50 anni: anche di questo dovrà rispondere, insieme alla stipula dei contratti in nero e all’accusa, ancora più grave, di favoreggiamento all’immigrazione, con l’aggravante di averne tratto profitto personale. Le indagini sono ancora in corso: il 50enne possiede infatti altri immobili.