Logo San Marino RTV

Ponte pasquale: calo nelle prenotazioni

9 apr 2004
Ponte pasquale: calo nelle prenotazioni
I sammarinesi, nonostante il tempo incerto e il traffico intenso, non rinunciano al ponte Pasquale. Difficile resistere al richiamo se non del sole almeno del riposo e in questo gli abitanti del Titano hanno fatto fronte comune con i vacanzieri italiani. Quest’anno però, complice il ponte più breve, le agenzie viaggio del Titano hanno registrato un calo generale delle prenotazioni, soprattutto per i classici tre giorni. Più numerosi - invece - coloro che hanno deciso di godersi la vacanza più lunga, inglobando nella settimana di ferie anche il periodo pasquale. Coloro invece che non hanno potuto allungare - diciamo così - il loro soggiorno e non hanno voluto rinunciare alle feste, bagagli alla mano, hanno optato per mete non troppo lontane, raggiungibili in auto. Parola d’ordine: tranquillità e comodità. Nel carnet delle scelte spicca l’agriturismo. Anche gli Italiani hanno privilegiato luoghi tranquilli, in cui ritemprarsi. Degli otto milioni di abitanti del Bel Paese che si sono messi in viaggio, solo pochi hanno scelto le città d’arte che, in generale, stanno registrando una flessione considerevole di presenze. Il calo in Italia è infatti del 4% rispetto all’anno scorso, addirittura del 10% per le grandi capitali Europee. Un dato sul quale ha inciso la recente strage di Madrid. La paura di attentati terroristici ha posto un freno anche alle ambizioni turistiche dei sammarinesi che hanno dato un taglio - in questi giorni- ai viaggi in Europa anche se non hanno rinunciato al sempre rassicurante e vicino Mar rosso.