Logo San Marino RTV

Presentata la nuova Guida Michelin: per lo chef Sartini riconferma della stella

L'Emilia-Romagna primeggia per ristoranti con rapporto qualità-prezzo

7 nov 2019

Viaggio nell'Olimpo degli chef e ritorno. Nell'epoca dei talent ai fornelli e dei cuochi che diventano star televisive, ottenere il riconoscimento della Guida Michelin può significare molto, a livello di carriera. Se per il 40enne chef Enrico Bartolini è exploit, con tre stelle e il ritorno del riconoscimento a Milano, un vip come Gianfranco Vissani viene 'declassato' a una stella dalle due che aveva per il suo ristorante in Umbria. Una notizia inattesa che non ha preso bene. “Fanno questa operazione solo per pubblicità – ha commentato Vissani -. A questo punto avrei preferito che me le togliessero entrambe”.

Nella vita “c'è chi scende e c'è chi sale”, recitava un proverbio, e stessa cosa vale per la speciale 'classifica' degli chef creativi. Tra i 'maghi' della cucina spicca ancora Massimo Bottura, tre stelle con la sua Osteria Francescana a Modena. L'Emilia Romagna mantiene alta la bandiera dell'eccellenza gastronomica accessibile a tutti, primeggiando per i ristoranti con un buon rapporto qualità-prezzo. E ben due attività in territorio hanno per la prima volta ottenuto il riconoscimento speciale della stella. Rimini non poteva mancare, con i ristoranti Guido e Abocar Due Cucine.

Un anno da ricordare anche per il Titano, perché per Luigi Sartini, della Taverna Righi, arriva la riconferma della stella per il 12esimo anno. Appena l'ha saputo ha radunato la sua squadra, racconta, e li ha ringraziati. “Si tratta di un lavoro d'equipe e per me è un onore”. Nessun problema nel caso dovesse perderla, dice. Un modo, quindi, di prendere con filosofia un imprevisto da molti ritenuto insormontabile.