Logo San Marino RTV

Prigionieri dell’autostrada da giorni

25 ago 2010
Prigionieri dell’autostrada da giorniPrigionieri dell?autostrada da giorni
Prigionieri dell?autostrada da giorni
Le grandi arterie o le vie del centro in tilt per il traffico fra schiamazzi e clacson sono la quotidianità a ogni latitudine e fanno parte del folclore metropolitano. Un serpentone vivo di lamiere, stracci cibo, cartoni e famiglie, che si snoda lungo la Mongolia per centinaia di miglia per giorni e notti sotto ogni tempo, quello si è l’ingorgo del secolo senza precedenti per entità e durata.
Donne anziani e bambini bivaccano mangiando e giocando a carte in attesa di settembre: a fine lavori sulla parallela National Express 110, adibita a camionabile del carbone (combustibile indispensabile per tutto in Cina), causa del disastro del traffico e speranza per il futuro prossimo. Quando “lo stradone” riaprirà, libererà il serpentone, che oggi avanza stancamente di circa 3 km al giorno con blocchi a singhiozzo. La vita continua e i cinesi sono maestri nell’arte d’arrangiarsi con filosofia aspettano di entrare nel guinness dei primati: “detenuti“ all’aria aperta su strada per un mese – ferie statali permettendo…
Francesco Zingrillo