Logo San Marino RTV

Prodotti finanziari per sostenere famiglie in difficoltà: li lancia Banca etica adriatica

5 apr 2007
Conferenza stampa
Conferenza stampa
L’obiettivo è sostenere le famiglie in difficoltà seguite dalla Caritas. Per farlo, una Banca riminese, ha presentato due prodotti finanziari a disposizione dei propri clienti.
Con un termine freddo vengono definiti “soggetti non bancabili”: sono quelle persone – famiglie a rischio sfratto, malati, disoccupati - che non potrebbero mai ottenere soldi in prestito da istituti di credito.
Per evitare che questa gente finisca in pasto agli usurai si può fare qualcosa. Basta aprire un libretto di risparmio o un deposito vincolato. E’ l’idea della Banca etica adriatica che garantisce, con questi prodotti, un rendimento dell’investimento pari a quelli ordinari. Contestualmente la parte eccedente degli interessi va a sostenere l’associazione “Famiglie insieme”, che si appoggia alla Caritas.
Era nata tempo fa per venire incontro a persone in situazioni di estremo disagio e con un bisogno vitale di un prestito. Per i sottoscrittori dei prodotti sono garantiti anche risparmi fiscali, trattandosi di donazione a soggetto ONLUS. “Per la Banca – affermano i vertici – si tratta di un’operazione di promozione umana e sociale”.