Logo San Marino RTV

Putin bacchetta l'Occidente: "Si sta tentando di creare un mondo unipolare"

9 mag 2015
Per il 70esimo anniversario della vittoria sovietica contro il nazifascimo molte diserzioni dei leader stranieri. Berlusconi. "Assenza è miopia occidentale"
Per il 70esimo anniversario della vittoria sovietica contro il nazifascimo molte diserzioni dei leader stranieri. Berlusconi. "Assenza è miopia occidentale"
Molte sedie vuote alla parata per il settantesimo anniversario della vittoria sovietica contro il nazifascismo durante la seconda Guerra Mondiale. Il presidente russo Vladimir Putin durante il suo discorso nella piazza Rossa di Mosca ha denunciato "i tentativi di creare un mondo unipolare". Parole che da molti sono state interpretate come una critica nei confronti degli Usa. "Negli ultimi decenni - ha dichiarato inoltre il leader del Cremlino - i principi base della cooperazione internazionale sono stati ignorati sempre più spesso". A favore di Putin e contro la decisione di molti paesi occidentali di disertare l'evento che si è svolto in Russia anche l'ex premier italiano Silvio Berlusconi che in una lettera al Corriere della Sera ha definito queste assenze come "una mancanza di rispetto al contributo decisivo della Russia alla vittoria su Hitler nel 1945" ed inoltre "una miopia occidentale che lascia amareggiato chi, come me, da presidente del Consiglio ha operato incessantemente per riportare la Russia, dopo decenni di Guerra fredda, a far parte dell’Occidente".

Lu.Fa.