Logo San Marino RTV

Quattro extracomunitari trovati nel cassone di un autoarticolato frigorifero

29 giu 2009
E’ successo alle 16 di oggi sulla via Euterpe, a Rimini. Durante il controllo una pattuglia del Reparto mobile della Polizia Municipale si è accorta di alcuni rumori che provenivano all’interno del cassone e l’ha aperto; i quattro cittadini extracomunitari, che dai primi accertamenti risulterebbe afgani e minorenni, erano in evidente crisi ipotermica anche perché con vestiti estivi. Ora sono ricoverati all’Infermi di Rimini: le loro condizioni, che inizialmente sembravano molto gravi, non destano preoccupazione. Uno solo è stato trattenuto per gli accertamenti. Ancora da chiarire la posizione del conducente greco dell’autoarticolato. La vicenda ricorda per molti aspetti la storia che commosse l’Italia il 26 agosto del 2003, giorno cui a Santarcangelo di Romagna il corpo di un extracomunitario fu trovato nel cassone di un tir. Tra i cocomeri. Anche lui afgano, anche lui minorenne - aveva 16 anni - anche lui aveva tentato il viaggio della speranza; ma era morto soffocato, rannicchiato sotto l'intercapedine di un camion carico di cocomeri, guidato da un autista greco.

Sara Bucci