La questione del trenino turistico continua a tenere banco, dopo l’attacco della Giunta di Città

10 lug 2012
Trenino turistico: dibattito aperto dopo l?attacco della Giunta di Città - -
Chiamata in causa dalla Giunta di Città, la Segreteria al Turismo lascia che siano i primi positivi riscontri di San Marino by Train a parlare, sia sul piano turistico, in termini di gradimento, che della rievocazione storica. Ma entrando nello specifico della polemica, il Segretario Berardi ricorda che il progetto trova d’accordo, oltre al Governo, anche le associazioni del turismo e la Giunta di Borgo Maggiore. Città, unica voce fuori dal coro, il cui parere, comunque, non era da considerarsi vincolante. Da Borgo Maggiore – fanno inoltre sapere dalla Segreteria al Territorio – sono arrivate alla ditta Elia’s tour addirittura richieste di biglietti gratuiti da destinare agli anziani del Castello per raggiungere il cimitero di Montalbo. Berardi sottolinea la natura sperimentale dell’iniziativa. La società che gestisce il servizio, con licenza temporanea – afferma – sa che in caso di forti disagi, ad esempio al traffico, si provvederà con delle modifiche oppure alla netta sospensione di fronte a problemi insormontabili. La Giunta della capitale, dal canto suo, ne fa anche una questione di principio, innanzitutto per l’esclusiva competenza sulla viabilità del proprio territorio, e poi per essere stata beffata per ben due volte. La prima – dicono - venendo a conoscenza dell’acquisto del mezzo prima che fosse dato un parere, con la certezza, dunque, che “i giochi erano già stati fatti”; poi scoprire che il Governo aveva cambiato le carte in tavola, dando una nuova denominazione all’iniziativa e modificando l’oggetto sociale alla ditta consentendole così di esercitare. Cosa che di fatto ha tagliato fuori la Giunta che si era espressa su un progetto diverso, senza essere stata informata, tra l’altro, che il proprio parere era comunque solo consultivo.

Silvia Pelliccioni