Logo San Marino RTV

Referendum, la Svizzera premia il servizio pubblico

5 mar 2018
La consultazione popolare premia il servizio pubblico radio televisivo
elvetico. La proposta della destra è stata bocciata con convinzione
in tutti i cantoni, Ticino compreso.  Dalle urne emerge un forte segnale di attenzione al pluralismo e alla salvaguardia di quei programmi che faticherebbero a sopravvivere, in ottica puramente commerciale.  A confronto due differenti concezioni della fruizione del servizio radio televisivo: il 71,5% ha scelto di mantenere il canone, uno dei più costosi peraltro. Ma il messaggio è stato recepito insomma e qualcosa  cambierà anche nel costo: dagli attuali 451 franchi  scenderà a 365, circa 315 euro. Ben spesi evidentemente, nell'ottica di quel pluralismo che
difficilmente un servizio privato avrebbe interesse a mantenere   Nel video il commento di Antonio Civile, giornalista RSI