Logo San Marino RTV

Rifiuti a San Marino: attivate le procedure di sanificazione, tutte le regole da seguire

24 mar 2020
Cassonetti

Con la diffusione del coronavirus in territorio AASS e ISS comunicano le nuove modalità operative per la gestione dei rifiuti urbani. Si tratta di misure per garantire la sanificazione anche se ad oggi, si precisa comunque nella nota, non c'è evidenza della trasmissione del covid-19 da contatto diretto durante la manipolazione di rifiuti.

Per quanto riguarda i pazienti positivi al covid-19 e quelli in quarantena viene disposto l'obbligo di interruzione della raccolta differenziata. Per questi i soggetti ogni tipo di rifiuto domestico, compresi fazzoletti, mascherine e guanti, andrà radunato nella raccolta indifferenziata, usando due sacchetti uno dentro l'altro da chiudere con guanti monouso e gettato nel più breve tempo possibile. L'AASS provvederà poi alla sanificazione di tutti i contenitori o cassonetti di strada e delle attrezzature utilizzate al termine di ogni ciclo di raccolta.

I soggetti non positivi al virus e che non si trovano in quarantena sono invece tenuti a proseguire la raccolta differenziata. Fazzoletti o rotoli di carta, mascherine e guanti eventualmente utilizzati possono essere smaltiti nei rifiuti indifferenziati, usando due sacchi, se poco resistenti.

Rimane, per gli operatori dell'AASS, l'obbligo di seguire tutte le procedure operative di sicurezza. Per i volontari che collaborano con l'azienda la raccomandazione è quella di utilizzare guanti monouso, da smaltire come rifiuti indifferenziati, e di non prelevare sacchetti aperti o danneggiati, gettando il sacchetto negli appositi contenitori come prevedono le procedure in vigore.

Leggi la nota stampa congiunta di AASS e ISS