Logo San Marino RTV

Rimini, aperta un'inchiesta sull'indebita riscossione dell'Iva sulla tariffa dei rifiuti

5 ott 2012
A Rimini la Procura apre un'inchiesta sull'indebita riscossione dell'Iva sulla tariffa dei rifiutiA Rimini la Procura apre un'inchiesta sull'indebita riscossione dell'Iva sulla tariffa dei rifiuti
A Rimini la Procura apre un'inchiesta sull'indebita riscossione dell'Iva sulla tariffa dei rifiuti - Il problema si trascina da anni, il rischio è che la spiegazione possa culminare in qualche complica...
Il problema si trascina da anni, il rischio è che la spiegazione possa culminare in qualche complicato tecnicismo. Eppure, la Corte Costituzionale è stata chiara e nel 2009 ha sancito che la tariffa è in realtà un tributo perché la somma da pagare non si calcola in base ai rifiuti prodotti ma dipende da indicatori quali la superficie dell'appartamento. Quindi non può portare con sé l'Iva perché rappresenterebbe una doppia tassazione. Già oltre 8mila le lettere di richiesta di rimborso fa sapere la Federconsumatori, in prima linea su una vicenda che a fine agosto è finita in tribunale
Si ipotizza l'abuso d'ufficio per il fatto che Hera ha continuato ad applicare la tariffa. Da parte sua l' Utility ribadisce che «non può essere diversamente: in mancanza di una legge siamo costretti ad applicare l’Iva, perché agiamo come sostituti d’imposta per conto dello Stato». Il caos normativo finisce in Procura ed ora la Guardia di Finanza sta indagando su una partita che dovrebbe aggirarsi intorno ai 50 milioni. Nel video l'intervista ad Andrea Bascucci, Presidente Federconsumatori Provincia di Rimini

Sara Bucci