Logo San Marino RTV

Rimini, arrestati tre tunisini per spaccio e ricettazione

7 apr 2012
Rimini, arrestati tre tunisini per spaccio e ricettazione
Rimini, arrestati tre tunisini per spaccio e ricettazione
Gli uomini della Questura di Rimini hanno arrestato tre tunisini per spaccio e ricettazione, probabilmente sono coinvolti anche nella rissa di giovedì notte alle Cantinette. Usavano un piatto fondo per fare dosi di eroina da vendere. Tre tunisini sono stati arrestati dagli uomini della Questura di Rimini e processati per direttissima. Bloccati nel loro appartamento nel residence Mimosa di Bellariva i 3 avevano cocaina, hashish, eroina, 8mila euro in contati e cellulari e i pad rubati. Per loro l'accusa è di spaccio e ricettazione. Noti alle forze dell'ordine probabilmente sono della banda che giovedì notte ha scatenato una rissa alle Cantinette. Non hanno precedenti. Uno di loro è clandestino mentre gli altri due hanno un permesso per motivi umanitari, sono arrivati in Italia con i barconi di Lampedusa. Nel video l’intervista a Luciano Baglioni (Vice dirigente squadra mobile Rimini)



Gli uomini della Questura di Rimini hanno arrestato tre tunisini per spaccio e ricettazione, probabilmente sono coinvolti anche nella rissa di giovedì notte alle Cantinette
Usavano questo piatto per fare dosi di eroina da vendere. Tre tunisini sono stati arrestati dagli uomini della Questura di Rimini e processati per direttissima. Bloccati nel loro appartamento nel residence Mimosa di Bellariva i 3 avevano cocaina, hashish, eroina, 8mila euro in contati e cellulari e i pad rubati. Per loro l'accusa è di spaccio e ricettazione. Noti alle forze dell'ordine probabilmente sono della banda che giovedì notte ha scatenato una rissa alle Cantinette. Non hanno precedenti. Uno di loro è clandestino mentre gli altri due hanno un permesso per motivi umanitari, sono arrivati in Italia con i barconi di Lampedusa. Nel video l’intervista a Luciano Baglioni (Vice dirigente squadra mobile Rimini)

Valentina Antonioli