Logo San Marino RTV

Rimini: l’interrogatorio di Maurizio del Bianco

9 giu 2008
Polizia sul luogo della tragedia
Polizia sul luogo della tragedia
Durante l’interrogatorio Maurizio del Bianco ha mantenuto un atteggiamento freddo e distaccato, quasi non si rendesse conto di quanto avvenuto. Il pm Paolo Gengarelli ha disposto la perizia psichiatrica per l’assassino e l’autopsia sul corpo della vittima, Natalina Angeli: l’esame autoptico, che sarà effettuato dal professor Pier Paolo Balli, chiarirà se la donna fosse o meno morta prima di essere scaraventata dalla finestra del primo piano della palazzina di via Cuneo. La mamma dell’uomo, Maria Moretti, 70 anni, ex impiegata nelle scuole, si è salvata dal raptus omicida correndo giù per le scale e chiamando i vicini. Proprio i vicini hanno raccontato la difficile situazione della famiglia, che viveva nel terrore del giovane uomo, ex netturbino, cui era stata diagnosticata una schizofrenia paranoica e che da tempo era seguito dagli operatori del centro di salute mentale di Rimini. L’Ausl di Rimini ha assicurato la massima collaborazione agli inquirenti, ed ha sottolineato in una nota l’atteggiamento di scarsa disponibilità che da sempre Del Bianco aveva manifestato alle cure del servizio di salute mentale. Per attenuare la crescente conflittualità della famiglia, i sanitari avevano consigliato una separazione: le due donne a breve si sarebbero infatti trasferite in una casa nell’entroterra.