Rinviata l'autopsia sul corpo del Vadim Piccione

9 lug 2012
Rinviata l'autopsia sul corpo del Vadim Piccione - -
Resta ancora un giallo la morte del giovane Vadim Piccione, trovato senza vita nelle acque del Marano. Forti dubbi sull’ipotesi di morte per annegamento.
Uno splendido sole, poca gente in spiaggia; tutto appare tranquillo, sereno, in questo lunedì di luglio nella zona della foce del Marano. Diverse persone non sanno neppure che, a pochi metri da loro, ieri era stato ritrovato il corpo senza vita di un ragazzo di 22 anni, Vadim Piccioni: per lui un viaggio di sola andata per la Notte Rosa 2012. Sarà dunque l’autopsia a fornire elementi utili agli inquirenti. Ma l’esame del corpo di Vadim – inizialmente previsto per oggi – ha subìto un rinvio, probabilmente a domani. Cosa è successo in quella maledetta notte tra venerdì e sabato? Tutte le persone che abbiamo sentito sono d’accordo su un punto: troppo alcool, troppa gente sballata - di notte - nella zona del Marano. E c’è chi non esclude – tra le cause della morte di Vadim – un’azione violenta.

Gianmarco Morosini