Logo San Marino RTV

Rotatoria Murata: altri 100 giorni lavorativi per finire i lavori

Canti: “Siamo a 150.000 euro di opere realizzate su un appalto complessivo di circa 500.000 euro. Doveva essere realizzato in 147 giorni lavorativi".

di Monica Fabbri
18 feb 2020
Lavori a Murata
Lavori a Murata

Rotatoria di Murata: la questione corre dall'Aula ai social. Quando si parla di viabilità e disagi i cittadini insorgono. I lavori sono fermi. Quando finiranno? Un'interpellanza di Libera chiede lumi al Segretario al Territorio Stefano Canti che assicura: “Il progetto non verrà bloccato”. Vuole però capire perché dopo sei mesi ci siano solo tiranti, pali ed un muro.
Un passo indietro: l'opera è stata fortemente voluta da Giunta e cittadini dato che quell'incrocio – come sanno bene automobilisti e residenti - è trafficato e pericoloso. A vincere la gara d'appalto un'impresa italiana. Al ricorso di tre aziende sammarinesi segue l'istanza sospensiva, annullata dall'ulteriore ricorso dell'Azienda di Produzione. La scorsa estate l'avvio dei lavori, a seguito di una delibera del Congresso. Le note vicende politiche vedono cambiare gli interlocutori in Segreteria. Stefano Canti chiede, non appena insediato, aggiornamenti sullo stato dell'arte in un incontro con il direttore dell'Azienda Lavori Pubblici e il Direttore facente funzione dell'Ufficio Progettazione. Racconta che in un secondo confronto specifico sulla rotatoria, viene proposta la chiusura di tratti della sottomontana. “Per evitare troppi disagi – spiega - valutiamo di tenere aperta una corsia”.
Nel frattempo arriva in Congresso di Stato una delibera per concedere ulteriori 180 giorni alla ditta di costruzioni. A seguito di verifiche viene quindi a conoscenza di problemi relativi a muro e tiranti: anziché essere costruiti in 50 giorni come da programma ne sono serviti 150”. “Siamo a 150.000 euro di opere realizzate su un appalto complessivo di circa 500.000 euro. Doveva essere realizzato – sottolinea Canti - in 147 giorni lavorativi. Con l'interpellanza di Libera – afferma - mi è data la possibilità di verificare eventuali responsabilità del progettista o dell'impresa”. Un'occasione anche per fare riflettere la politica su gare d'appalto e concorrenzialità delle imprese italiane rispetto a quelle sammarinesi. Dopo il rilascio dell'autorizzazione a proseguire col cantiere, all'impresa occorreranno altre 100 giornate lavorative per terminare. A maggio, salvo imprevisti, Murata dovrebbe avere la sua rotatoria.