Logo San Marino RTV

Rtv: sindacati ed Rsa chiedono di conoscere le intenzioni del Governo sul progetto di sviluppo previsto per l'emittente di Stato

19 giu 2018
incontro Rtv Sindacati
incontro Rtv Sindacati
All'indomani del Consiglio di Amministrazione della San Marino Rtv, la Direzione Generale ha incontrato la Rappresentanza Sindacale Aziendale e i Segretari delle Federazioni Industria di CSdL, CDLS ed USL per illustrarne gli esiti nel dettaglio.

Abbandonata – come preannunciato ieri - ogni ipotesi di tagli alle condizioni economiche e normative dei dipendenti, è stata invece approvata la proposta del Direttore Carlo Romeo che prevede un intervento di riduzione dei costi in altri ambiti. Eppure, “dai riferimenti ricevuti – osservano l'Rsa e le tre sigle sindacali - emerge comunque che l'intenzione di ridurre i costi non è finita.

I trattamenti dei lavoratori – ribadiscono - sono assolutamente in linea con quelli previsti dai contratti di lavoro del settore industria e sono tutelati da specifiche norme anche di recente approvazione. Ciò non toglie – fanno poi notare - che occorrerà approfondire le intenzioni della proprietà, con particolare riferimento al Governo, rispetto a quale progetto di sviluppo preveda per la San Marino RTV, in quanto a nostro avviso, - rimarcano - taglio dei costi e qualità del servizio pubblico sono difficilmente compatibili”.

Sullo sfondo, il nodo dell'assegnazione delle frequenze e il progetto del canale nazionale, che rivestono un'importanza determinante. Rsa e sindacati intendono mantenere “costante il rapporto con la Direzione Generale” e chiederanno “al Governo un incontro” per discutere le varie questioni.