Logo San Marino RTV

San Marino: arriva la linea telefonica H24 con la collaborazione dei corpi di polizia

Udienza dalla Reggenza con i dati del 2019, " in linea con gli anni precedenti". Presenti le studentesse del CFP che hanno parlato del loro progetto "Truccare la Violenza" in mostra al ridotto del Teatro Titano

di Monica Fabbri
25 nov 2019

Giornata contro la violenza sulle donne: non una semplice ricorrenza ma un'occasione per riflettere e confrontarsi, “per non lasciare tutto com'era – dice il Segretario per la Sanità Franco Santi - ma fare passi avanti”. In un'udienza molto partecipata, assicura la vicinanza delle Istituzioni, ma lo sforzo – ricorda – deve essere sinergico, il lavoro collettivo. Occorre vigilare e sensibilizzare. Ma per agire- a monte di tutto – serve la conoscenza di un fenomeno che non ha confini geografici. Si parte quindi dai numeri, diffusi da Authority e Commissione per le Pari Opportunità. "I dati - afferma la Reggenza – sono indispensabili per approntare strumenti adeguati e interventi mirati”. 21 i procedimenti penali aperti nel 2019, di cui due archiviati. 36, invece, i casi segnalati. Si tratta di cifre in linea con gli anni precedenti, segnale che è necessario un lavoro di tipo culturale. Entra in gioco, quindi, la scuola e il suo ruolo strategico di educazione all'uguaglianza, con i Capitani Reggenti che confidano “che le Istituzioni si adoperino sempre più nel settore educativo e formativo per la diffusione della cultura del rispetto e di promozione della parità di genere”.
In Udienza, c'erano anche le studentesse del CFP, che hanno parlato del progetto “truccare la violenza”, in mostra domani alle 21 al teatro Titano in occasione dello spettacolo Alfonsina Panciavuota. Poi c'è l'aspetto normativo. "Dal 2008 ad oggi San Marino ha adeguato la sua legislazione – afferma Antonella Bonelli dell'Authority Pari Opportunità – ma le norme devono trovare attuazione e le piccoli dimensioni del paese non aiutano. Nonostante le difficoltà sono stati raggiunti obiettivi importanti, come la prossima attivazione – con la collaborazione di tutti i corpi di polizia - di una linea telefonica h24 sette giorni su sette, per tutelare e fornire informazioni alle vittime di violenza. Violenza – ricorda la Bonelli – che non è solo occhio nero, ma manipolazione psicologica".