Logo San Marino RTV

Sciopero, momenti concitati sul Pianello. I manifestanti sfondano ed entrano a Palazzo

14 dic 2010
La giornata dello sciopero generale
La giornata dello sciopero generale
La manifestazione per lo sciopero è diventata, in alcuni momenti, un assedio al Palazzo. Prima il lancio di uova sulla facciata del palazzo, che non si vedeva dagli anni '70, poi le spinte e la forzatura dell’ingresso principale di palazzo pubblico. Una Guardia di Rocca tenta di contenere i manifestanti che però non si fermano e salgono anche le scale che conducono alla sala consiliare. Momenti concitati che però non sono sfociati in scontri fisici con le forze dell’ordine. Nessuno s’è fatto male, ma il rischio c’è stato. La manifestazione era cominciata con l’arrivo degli scioperanti in piazza della Libertà. Non ci sono numeri certi, ma la quota 2000 prevista dalla CSU sembra sia stata ampiamente raggiunta. In piazza la folla si è rivolta ai politici - bollati qua e la con epiteti irrepetibili - inneggiando, all’unisono una parola. Superata la fase di tensione più acuta i capigruppo consiliari hanno accettato di incontrare i rappresentanti sindacali. Ma qui c’è stato un altro momento di scontro. Al termine del diverbio, i rappresentanti della USL sono usciti e hanno potuto incontrare i capigruppo solo successivamente. Nel video i servizi di Luca Salvatori e Giovanna Bartolucci con le voci dei protagonisti

Luca Salvatori