Logo San Marino RTV

Sfonda un vetro, ubriaco muore dissanguato

21 lug 2007
La sostituzione della vetrata
La sostituzione della vetrata
Ha mandato in frantumi il pesante vetro antisfondamento di una porta. Era ubriaco e voleva raggiungere alcune ragazze che poco prima, secondo alcune testimonianze, avrebbe importunato. Un gesto pagato carissimo: una lastra di vetro gli ha quasi amputato un avambraccio, causando una veloce morte per dissanguamento.
L’episodio, davvero assurdo, è avvenuto in un residence di Rivazzurra, ieri, in tarda nottata. Erano quasi le 5. Questa la ricostruzione dell’accaduto. 4 ragazze, 2 svizzere e 2 olandesi, stanno chiacchierando con un amico davanti al residence, quando arriva un giovane turista lombardo che tenta subito di attaccare discorso. E’ molto ubriaco e rivolge battute pesanti nei confronti delle straniere. Poi, addirittura, inizia a spogliarsi. A questo punto le giovani, probabilmente impaurite, decidono di rientrare velocemente nel residence, chiudendosi la porta alle spalle. Il ragazzo, anziché andarsene, comincia a prendere a pugni e testate la vetrata, che improvvisamente crolla, ferendolo gravemente. Se ne va barcollando ma il sangue esce a fiotti, qualche metro e poi si ferma.
Sul posto interviene il personale del 118. La corsa verso l’ospedale è inutile: due ore dopo il ricovero il ragazzo, di cui ancora non è certa l’identità, poiché privo di documenti, muore. Sull’episodio indagano gli agenti della Questura.