Logo San Marino RTV

Sicurezza: Rimini prima in Italia per reati

3 ott 2016
L'Arco d'Augusto
L'Arco d'Augusto
Diminuiscono i furti, gli scippi e i borseggi ma aumentano le truffe on line. E' la fotografia su numeri e criminalità fatta da Il Sole24Ore elaborando dati del ministero dell'Interno. La situazione appare migliorata con un calo del 4,5% delle denunce totali rispetto al 2015. Dal dossier emerge però una specializzazione geografica dei reati: in Puglia e Campania i furti d'auto, ad esempio, sono superiori alla media nazionale.

Se a livello nazionale, in media in Italia si hanno 4.430 reati ogni 100mila abitanti, grandi differenze si possono invece evidenziare analizzando i "dati provinciali": Rimini, Milano e Bologna sono le città a più "alta densità di reati", 7mila ogni 100mila abitanti, seguite da Torino e Roma. Al capo opposto della classifica si trova invece Oristano (meno di 2mila reati ogni 100mila abitanti).

L'Emilia-Romagna e Rimini in testa per delitti denunciati
L'Emilia-Romagna, come regione, e Rimini, come provincia, si piazzano al vertice della classifica stilata da 'Il Sole 24 Ore' su reati denunciati in Italia nel 2015 in base alle statistiche provinciali e regionali sull'attività delittuosa fornite al quotidiano milanese dal ministero dell'Interno, dipartimento della Pubblica Sicurezza. Secondo il giornale economico, come si evince dai dati pubblicati anche sul suo sito, nel 2015, l'Emilia-Romagna con 5.556 reati denunciati ogni 100.000 abitanti (in calo del 2,5% sull'anno precedente) precede la Liguria con 5.434 reati (-3,9%) e il Lazio con 5.237 reati (-6,7%). Guardano alle province, quella di Rimini con 7.791 reati denunciati ogni 100.000 abitanti (in calo dell'1,8% sull'anno precedente) supera Milano con 7.636 reati (-5,2%) e Bologna con 7.240 reati (-2,2%). Fra le altre province emiliano-romagnole, Ravenna con 5.936 reati denunciati ogni 100.000 abitanti si piazza al 6/o posto (-4,4%), Reggio Emilia con 4.932 (+0,3%) al 17/o, Modena con 4.896 (-4,7%) al 18/o, Parma con 4.833 (-4,9%) al 19/o, Forlì-Cesena (+1,4%) al 22/o, Ferrara con 4.646 (-3,8%) al 24/o e Piacenza con 4.352 (-2,5%) al 31/o posto. In base ai numeri messi in fila da 'Il Sole 24 Ore', nel 2015, in Italia, il totale dei delitti denunciati all'autorità giudiziaria è diminuito del 4,5% (2,7 milioni contro i 2,8 milioni dell'anno precedente) in misura superiore al 2014 (-2,7%).