Logo San Marino RTV

Simposi mondiali San Marino, 29 e 30 Marzo 2014

29 mar 2014
Simposi mondiali San Marino, 29 e 30 Marzo 2014
Simposi mondiali San Marino, 29 e 30 Marzo 2014
Oggi, sotto l’egida dei Dicasteri al Turismo, agli Interni. agli Esteri, alla Cultura e al Territorio, si apre la “due giorni” internazionale che annualmente dal 1993 riunisce con il coordinamento del sociologo e scrittore Roberto Pinotti per il Centro Ufologico Nazionale CUN) italiano gli appassionati delle tematiche aerospaziali e degli enigmi del cosmo al Teatro Titano. La prima parte della manifestazione si apre con la XV edizione del Simposio Mondiale sull’Esplorazione dello Spazio e la Vita nel Cosmo sul tema “Spazio e politica” destinata a svolgersi come sempre nella mattinata di sabato. Dopo il saluto dell’Ing. Alfredo Magenta della Commissione ONU per le Telecomunicazioni, gli affascinanti interventi dei biologi Giorgio Pattera e Patrizio Caini sulla vita nell’universo e quello astronomico di Silvio Eugeni del Coordinamento Nazionale Astrofili Indipendenti (CNAI) si sposano con quello del direttore dell’Osservatorio Astronomico di Saludecio, Gianfranco Lollino. Ma non manca a sorpresa una scomoda controstoria della conquista dello spazio, col contributo dei fratelli Judica Cordiglia e le loro registrazioni delle vane richieste di soccorso degli eroici e misconosciuti astronauti russi morti in missione lanciati dall’URSS prima di Yuri Gagarin ma mai dichiarati da Mosca per ragioni di prestigio politico durante la “corsa allo spazio” con gli USA. Da segnalare inoltre l’intervento dell’Ing. Enrico Ferrone, Segretario dell’Unione Giornalisti Aerospaziali Italiani (UGAI). Quest’anno ricorre infine il quarantesimo anniversario del “Messaggio di Arecibo” trasmesso all’indirizzo di civiltà extraterrestri dal Progetto SETI (Search for Extra-Terrestrial Intelligence) nel 1974. Se son rose…
Nel pomeriggio si apre, con la prolusione del presidente del CUN Vladimiro Bibolotti, il “piatto forte di questa “due giorni” spaziale: il XXII Simposio Mondiale sugli Oggetti Volanti Non Identificati e i Fenomeni Connessi, che riunisce delegati dall’Italia, gli USA, l’Inghilterra, la Germania e la Svizzera sul tema “Extraterrestri e politica mondiale” e si concluderà la sera di domenica 30. Un tema inquietante che si ricollega alla ultima edizione del Simposio, che aveva presentato la bozza dei “Protocolli di contatto” realizzati dal CUN e da utilizzarsi in caso di incontro con esseri alieni. Fra gli oratori abbiamo Piero Jacopozzi, già colonnello pilota dell’Aeronautica Militare italiana, la cui relazione spazia sulla sua diretta esperienza (condivisa col proprio equipaggio) relativa ad un incontro con un “disco volante” nel cielo della Norvegia durante una manovra congiunta della NATO nel 1970. Segue la suggestiva relazione di Enrica Perucchietti sugli elementi che innescano le esperienze di “rapimento da UFO” e poi un intrigante resoconto dall’Armenia di Massimo Angelucci su uno sconcertante “incontro ravvicinato” sul Caucaso, l’atteso intervento di Mauro Biglino (già traduttore dall’ebraico per le Edizioni Paoline) che nella massima serietà reinterpreta in chiave extraterrestre certi eventi veterotestamentari e un prezioso contributo del prof. Andrea Aguti dell’Università di Urbino sugli alieni e la teologia cristiana, assolutamente aperta all’idea di altre vite nell’universo al di là della Terra. Ma il Simposio non si ferma con l’ora di cena. Infatti fra le 20.30 e le 24.00, sempre al Teatro Titano, ha luogo la proiezione di eccezionali documenti filmati: il documentario di Manuel Paroletti sul “Caso Zanfretta”, il metronotte sequestrato dagli occupanti di un UFO nel 1978, e la rassegna dei più recenti filmati da tutto il mondo presentata dal regista Pier Giorgio Caria.
Per domenica avremo quindi il “clou” della manifestazione con gli oratori provenienti dall’Europa e dall’America, fra cui farà la parte del leone la pronipote del Presidente degli USA

Comunicato stampa Laura Magdalene Eisenhower