Logo San Marino RTV

Sinergie comuni: proseguono gli incontri tra i Castelli e le realtà comunali italiane aderenti alla piattaforma promozionale

20 lug 2018
L'incontroSinergie comuni: proseguono gli incontri tra i Castelli e le realtà comunali italiane aderenti alla piattaforma promozionale
Sinergie comuni: proseguono gli incontri tra i Castelli e le realtà comunali italiane aderenti alla piattaforma promozionale - Sul tavolo la <strong>pianificazione degli eventi per i mesi di agosto e settembre</strong>: i Capit...
Sul tavolo la pianificazione degli eventi per i mesi di agosto e settembre: i Capitani di Castello di Serravalle, Vittorio Brigliadori e di Chiesanuova Marino Rosti, affiancati da Tomaso Rossini per la Giunta di Città, incontrano il Sindaco di Verucchio, Stefania Sabba e il Vice Sindaco di Novafeltria, Elena Vannucci. Gettate le basi per la creazione di un soggetto unico preposto alla gestione del progetto: nell'attesa che ciò avvenga, ogni realtà locale partecipante alla rete di sinergie comuni continuerà ad affidarsi alle rispettive pagine social o ai siti istituzionali. L'intenzione poi sarà quella di individuare un referente per ciascuna amministrazione che si occupi in tempo reale di pubblicizzare gli eventi, da inserire quindi nella piattaforma promozionale. 24 in totale ad oggi gli aderenti: i 9 Castelli di San Marino e 15 Comuni italiani, tra limitrofi e non, “ma l'opportunità – commenta Brigliadori – sta suscitando interesse anche sull'altra sponda dell'Adriatico”. Significativa la presenza del Rettore dell'Università di San Marino Corrado Petrocelli, insieme ai docenti Michele Chiaruzzi e Alberto Dormio: anche il mondo accademico del Titano guarda infatti favorevolmente al progetto 'piattaforma promozionale' per le prospettive di sviluppo che questo potrebbe garantire allo stesso Ateneo. “Intanto – fa sapere Brigliadori – abbiamo chiesto il supporto della facoltà di Design Industriale per sviluppare l'architettura del sito web della piattaforma”. Sullo sfondo, si profila “un'ulteriore opportunità, un domani anche con l'eventuale supporto dell'Università: le amministrazioni locali sammarinesi – spiega infine - pur non facendo parte dell'Ue, potrebbero accedere ai fondi europei come partner delle realtà amministrative italiane ed estere”.