Logo San Marino RTV

Siria, ripresi i combattimenti: 146 morti nel giorno di "tregua"

27 ott 2012
Siria, ripresi i combattimenti: 146 morti nel giorno di "tregua"
Siria, ripresi i combattimenti: 146 morti nel giorno di "tregua"
La Siria vede sempre più violata la tregua per la festa islamica del sacrificio. Le forze governative hanno ripreso oggi a bombardare aree tenute dai ribelli in particolare alle porte di Damasco, secondo quanto denunciano i Comitati locali di coordinamento dell'opposizione. Almeno 39 persone sono morte in giornata. La tregua “è nata morta”– ha detto il capo dei ribelli ad Aleppo dove pure si continua a combattere. Come può – ha aggiunto - un regime criminale rispettarla? Questo è uno scacco per Lakhdar Brahimi", l’inviato di ONU e Lega Araba che aveva mediato per il cessate il fuoco. Le autorità siriane annunciano nel frattempo il rilascio di 279 detenuti a Dayr az Zor in base ad un'amnistia concessa il 23 ottobre scorso dal presidente Bashar al Assad.