Logo San Marino RTV

"Sorpresina" da centinaia di euro nella Smac: errore da "stress test"

di Monica Fabbri
9 set 2019
Smac Card
Smac Card

Diversi i sammarinesi che questa mattina, facendo spesa o pagando un caffè al bar, si sono ritrovati con la Smac card ricaricata di diverse centinaia di euro. Una sorpresa inaspettata che con il passaparola ha fatto presto il giro della Repubblica. Chi pensava al rimborso igr è stato smentito: quello dovrebbe arrivare a fine mese. Si è trattato, invece, di un semplice errore, quello che in gergo viene definito “flusso test” o “stress test”, vale a dire prove di accredito per verificare la capacità del gestionale di supportare il flusso intensivo di dati verso i beneficiari. Per un errore di elaborazione, però, questo test è stato gestito come definitivo accreditando realmente. Insomma, quella che doveva essere una prova di procedure straordinarie è andata a buon fine.

E così un gran numero di sammarinesi si è trovato questo regalo inatteso, c'era già chi era pronto a brindare. La festa, però, è durata poco. Nel primo pomeriggio sono infatti iniziati gli storni e le ricariche, così come arrivate, sono “magicamente scomparse”. Gli importi – consistenti - si riferivano al rimborso igr del 2016 ma non sempre corretti visto che l'obiettivo era un altro. Comprensibile il trambusto così come il lavoro non stop dei tecnici per risolvere il problema. Unica nota positiva: la macchina funziona.

Centro servizi S.r.l. e I.e.S. S.p.a. in un comunicato stampa confermano che tutte le operazioni in oggetto sono state debitamente rettificate.