Logo San Marino RTV

"Squisito!": 100 etichette in lizza per l'Oscar del vino

31 mag 2008
Bicchiere di vino
Bicchiere di vino
Si riaccendono i riflettori sul Premio Internazionale del vino, l'evento che ogni anno premia coloro che contribuiscono al grande successo della bevanda. Un’iniziativa che l’Associazione Italiana Sommeliers e la rivista Bibenda hanno voluto associare, per la prima volta nella sua storia, ad un altro evento enogastronomico, collocandolo all’interno del programma di “Squisito!”. A loro indicare chi, nelle 24 etichette in gara - tra vini bianchi, rosati e rossi, vini dolci, bollicine e vini stranieri - nel corso dell'anno, si è distinto per impegno e risultati. Dopo il successo della presentazione di Duemilavini 2008 si torna a San Patrignano, e saranno Antonella Clerici e l'ideatore della kermesse Franco Maria Ricci ad annunciare i vincitori. La cerimonia di consegna del Premio Internazionale del vino 2008 si terrà domenica pomeriggio nella grande sala da pranzo della comunità. I vini migliori, gli enologi più talentuosi, i sommeliers più qualificati, le cantine più blasonate e quelle emergenti si mettono in gioco per aggiudicarsi un riconoscimento tra i più ambiti e particolarmente atteso dai professionisti e dagli appassionati del settore. In un mercato estremamente competitivo e che deve fare i conti con un euro sempre più forte, il vino italiano, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, continua a registrare successi ed incrementi nelle esportazioni, in particolar modo dei rosati, dei rossi strutturati e del prosecco. In Italia, il vino è una cosa seria. “Squisito!” offre la possibilità di scegliere tra 100 etichette. Un appuntamento di costume a cui non si può mancare anche se astemi. Se non altro per il gusto di potersi esibire con il naso critico di un esperto, anche se non si sa distinguere un comune Merlot da un Amarone.