Logo San Marino RTV

La terra ha ripreso a tremare in Giappone

7 apr 2011
Una forte scossa di terremoto con epicentro nella prefettura di Miyagi, ha fatto temere per un nuovo tsunami, poi revocato. La zona è stata colpita da black out, la gente è scappata via dal mare, raggiungendo le colline. La scossa, di magnitudo 7.4, è stata registrata alle 23.32 locali (le 16.32 in Italia), e ha fatto tremare gli edifici di Tokio per un minuto intero. Anche i tecnici al lavoro nella centrale nucleare di Fukushima sono stati allontanati per motivi di sicurezza. Gli sforzi per raffreddare i tre reattori vanno comunque avanti nonostante il sisma, grazie al pompaggio di acqua dolce. E alla paura del terremoto si aggiunge quella per la contaminazione. Dal pozzo di sfogo del reattore n.2, la cui falla è stata appena tappata grazie alle iniezioni di vetro solubile, potrebbe essersi riversata un'altra quantità di acqua fortemente radioattiva nell'oceano. Il portavoce dell'Agenzia nipponica per la sicurezza nucleare, ha anticipato che la Tepco, gestore di Fukushima, avrebbe rafforzato le analisi sulle radiazioni in mare. Per evitare l'ulteriore contaminazione, saranno usati pannelli di ferro come contenimento intorno agli sfoghi del reattore n.2, oltre a una diga da 100 tonnellate di sacchetti di sabbia.
Nel video le prime immagini della scossa.

Monica Fabbri