Logo San Marino RTV

Triangolazioni Iva con San Marino: 1500 auto tra il 2003 e il 2007

10 lug 2009
INDAGINE AUTO
INDAGINE AUTO
I fatti risalgono al periodo 2003-2007. Circa 1500 le auto coinvolte. Venivano prima acquistate da una srl di San Marino in esenzione iva, poi rivendute – anche nell’arco di poche ore - a società italiane del centro-nord. Queste ultime le mettevano sul mercato a prezzi ultra-concorrenziali e sparivano nel nulla, al momento di dover saldare l’Iva al fisco italiano. La classica “triangolazione” in stile Long Drink. Il raggiro è stato scoperto dalla guardia di finanza di Ferrara senza alcuna rogatoria verso il Titano, ma grazie ad alcune testimonianze ed anche alla proficua collaborazione a livello di interscambio amministrativo con l’ufficio tributario. La società sammarinese - costituita con la compiacenza di un prestanome – era in realtà gestita dagli stessi italiani che poi riacquistavano le auto da oltre-confine per rivenderle e sparire senza pagare le tasse. Per San Marino nessun vantagggio reale, come conferma il comandante del nucleo di Polizia Tributaria di Ferrara, il maggiore Carlo Pasquali. La srl sammarinese coinvolta ha interrotto l’attività quando si è accorta di essere monitorata. L’organizzazione ha tentato di proseguire il raggiro con altre società in Slovenia e Ungheria, ma poi è stata scoperta. Si stima che complessivamente siano stati sottratti al fisco italiano 22 milioni di euro. Sei gli indagati, accusati di associzione a delinquere, truffa, evasione fiscale.