Logo San Marino RTV

Turchia bombarda Siria, riunione d'emergenza Nato

4 ott 2012
Turchia bombarda Siria, riunione d'emergenza Nato
Turchia bombarda Siria, riunione d'emergenza Nato
Il parlamento turco, riunito a porte chiuse, ha approvato la mozione presentata dal premier Erdogan ed ha autorizzato per un anno possibili operazioni militari in Siria. Il provvedimento, è stato precisato, è dissuasivo, funziona dunque da deterrente, il no alla guerra resta. La decisione è arrivata all’indomani dell’esplosione di un proiettile da mortaio siriano in una cittadina di frontiera turca, che ha causato 5 morti. Ankara ha risposto bombardando postazioni siriane al confine. Mosca cerca di correre ai ripari chiedendo a Damasco di dichiarare pubblicamente che il colpo di mortaio è stato un incidente e che non si ripeterà, la Cina invita entrambi i Paesi a dare prova di moderazione, intanto forti condanne sono arrivate dall’Unione Europea. L’ambasciatore turco all’Onu ha anche scritto ai Quindici per dire che l’attacco di ieri da parte della Siria è una flagrante violazione del diritto internazionale.