Logo San Marino RTV

Tutti pazzi per FaceApp: anche i politici sammarinesi cedono al trend, boom in tutto il mondo

di Mauro Torresi
17 lug 2019
L'effetto dell'app su Alessandro Mancini, Roberto Carlini, Dalibor Riccardi, Matteo Zeppa, Andrea Zafferani e Mimma Zavoli
L'effetto dell'app su Alessandro Mancini, Roberto Carlini, Dalibor Riccardi, Matteo Zeppa, Andrea Zafferani e Mimma Zavoli

Alla fine hanno ceduto anche loro alla FaceApp mania. I politici sammarinesi l'hanno presa con ironia, magari per stemperare il periodo non proprio leggero, e non hanno resistito al selfie che invecchia. Tra i primi a comparire sui social, in versione 'agée', il segretario di Stato Andrea Zafferani e il consigliere Gian Matteo Zeppa. Barbe bianchissime, rughe inedite, facce deformate dall'età: è l'intelligenza artificiale dell'applicazione FaceApp a modificare le fotografie immaginando come saremo da vecchi.

Così uno dei consiglieri più giovani, Matteo Ciacci, Civico10, invecchia in un colpo di touch screen. Stessa cosa per Roberto Joseph Carlini di Ssd, il socialista Alessandro Mancini e Dalibor Riccardi (Gruppo misto). L'unica donna tra i consiglieri che, al momento, sembra aver accettato il gioco è Mimma Zavoli, di Civico 10.

Ma come funziona? Bisogna scaricare l'app sul proprio smartphone, mettersi davanti all'obbiettivo e aspettare... il responso. La voglia di FaceApp è esplosa in tutto il web, con tanto di hashtag #FaceAppChallenge. Innumerevoli le immagini dei vip che circolano su web e testate online. C'è però chi esprime dubbi e perplessità sul fatto di pubblicare così tante immagini personali e chi si chiede come siano trattati questi dati.

Nel servizio, l'intervista alla sociologa della comunicazione Lella Mazzoli su questo fenomeno