Logo San Marino RTV

Via alla vendemmia 2020: vino come patrimonio di San Marino

Saranno raccolte tutte le varietà, dopo un inizio parziale ad agosto. Visita del Segretario al Territorio al Centro Viticolo

di Mauro Torresi
10 set 2020
Nel servizio, le interviste a Lorenzo Canini (presidente Consorzio Vini Tipici), Marco Piaia (responsabile Centro Viticolo Bosche) e Stefano Canti (segretario di Stato al Territorio)
Nel servizio, le interviste a Lorenzo Canini (presidente Consorzio Vini Tipici), Marco Piaia (responsabile Centro Viticolo Bosche) e Stefano Canti (segretario di Stato al Territorio)

Non più solo un prodotto dell'agricoltura: da tempo il vino è il simbolo di un universo di valori, gusti e tradizioni. Ed è sempre più apprezzato, specie fuori confine. Anche sul Titano parte la vendemmia: da lunedì prossimo tutte le varietà saranno raccolte, dopo un inizio parziale ad agosto. Punto di riferimento nel settore è il Centro Viticolo Bosche, gestito dall'Ugraa e visitato dal segretario di Stato al Territorio Stefano Canti.

Una trentina le varietà presenti, con relativi cloni, per vini bianchi e rossi. E con la vendemmia 2020 arriva una novità: si chiude il ciclo di tre anni per la riconversione al biologico. Ma il vero patrimonio è custodito nel cuore della struttura: la "Screen House". 

Nel servizio, le interviste a Lorenzo Canini (presidente Consorzio Vini Tipici), Marco Piaia (responsabile Centro Viticolo Bosche) e Stefano Canti (segretario di Stato al Territorio)