Logo San Marino RTV

10 progetti per il futuro, Repubblica Futura: #8 Progetto stato sociale

4 ott 2016
10 progetti per il futuro, Repubblica Futura: #8 Progetto stato sociale
La parola chiave per il rilancio del nostro Paese è sviluppo. Senza un consistente rilancio e sviluppo dell’economia sammarinese sarà infatti impossibile sostenere il sistema previdenziale, quello sanitario e la struttura generale della spesa pubblica. La priorità assoluta dei prossimi anni sarà quindi il rilancio del sistema economico in un’ottica di sostenibilità.

Da questo elemento centrale partono le nostre proposte operative, declinate in 10 progetti, che presenteremo alla cittadinanza e su cui avvieremo dei dialoghi e confronti.



# 8 Progetto stato sociale



La crisi economica che oggi stiamo vivendo ci impone di riflettere sui sistemi pubblici di protezione sociale che presentano punti di fragilità e di inadeguatezza e ai quali dovremo trovare nuove risposte. Le politiche sociali richiedono un cambiamento veloce e uno Stato Sociale integrato alla luce dei nuovi bisogni e dei nuovi attori e soprattutto adottando nuove metodologie d'intervento.

Questa la sfida che Repubblica Futura vuole intraprendere e che dovrà gettare le basi di una nuova fondamentale politica per lo sviluppo del nostro paese in una più ampia e lunga prospettiva.

Un nuovo Stato Sociale che dovrà tutelare tutte le diverse forme di vulnerabilità, comprese le nuove e che dovrà dimostrare di saper creare sviluppo e occupazione stimolando l'innovazione e sperimentando nuove forme di modelli organizzativi con proposte di riforma per la creazione di un nuovo sistema d'investimento sociale.



1) Politiche a tutela della famiglia

Il compito prevalente nei sistemi di benessere è quello di gestire l'elevata complessità sociale e istituzionale cercando di ricomporre primariamente il rapporto tra famiglia e welfare, valorizzando la prima come risorsa da integrare e sostenere.

E' indispensabile creare una responsabilità politica in grado promuovere tutte quelle politiche sociali che mettano al centro la persona e con essa, la famiglia. Una famiglia che è oggi cambiata e che si presenta con nuovi modelli familiari che vanno a modificare il nostro contesto sociale e culturale.

Occorre a tale scopo pensare alla nascita di un organismo, in grado di accompagnare la famiglia in ogni sua nuova strutturazione e in ogni fase, creando le condizioni perché regga i momenti di maggiore difficoltà. In particolare questa struttura dovrà sostenere la famiglia:

a) nelle dinamiche relazionali sia di vita di coppia sia riferita alla genitorialità,

b) nelle problematiche di carattere economico, perché la disoccupazione destabilizza l'equilibrio familiare creando instabilità e nuove povertà; nuove povertà che si manifestano anche nel processo di separazione generando, di conseguenza, bisogni maggiori come unità abitative diverse. Il Credito Sociale può ancora una risposta esaustiva alle famiglie in difficoltà?

c) nei mutamenti sociali e nella vita organizzativa.



2) Politiche a tutela della popolazione anziana

San Marino dovrà affrontare nei prossimi anni una nuova sfida economica e sociale per quello che concerne la popolazione anziana che presenterà numeri sempre più significativi. Questo ci obbligherà a ripensare al nostro welfare in modo nuovo perché la longevità potrebbe diventare una grande opportunità in grado di produrre soluzioni nuove. Repubblica Futura intende aprire una nuova fase di politica specifica per il rafforzamento del ruolo attivo degli anziani e per la cooperazione fra generazioni sostenendo tutti quegli interventi a livello istituzionale che andranno a riconoscere l'active agening e a favorire la libertà di scelta dell'anziano nella propria riorganizzazione di vita sia che questa trovi realizzazione nel lavoro oppure nel piacere dell'utilizzo del tempo libero.



3) Politiche a tutela dei Disabili

Il 22 Febbraio 2008 la Repubblica di San Marino ha ratificato la Convenzione ONU per la Tutela dei Diritti delle Persone con Disabilità e con la Legge Quadro per l'Assistenza, l'Inclusione sociale e i Diritti delle persone con Disabilita del 10 Marzo 2015 n.28 San Marino è entrato ufficialmente tra quei paesi che garantiscono la piena tutela e sicurezza alle persone con disabilità: un traguardo importante per la tutela dei diritti umani e una data che segna lo spartiacque tra il prima e il dopo per la tutela del disabile.

Ora però occorre realizzare in concreto, con atti politici ed istituzionali, quello che una legge quadro dice a linee generali:

a) prioritaria la riorganizzazione della Disabilità nel suo assetto logistico e territoriale; dislocata in più sedi, oggi è priva di una propria identità generale centralizzata, legata da decenni a strutturazioni e schemi anche amministrativi ormai obsoleti. Repubblica Futura apre a una politica nuova che, in una nuova prospettiva, includa una revisione di tutto il comparto socio sanitario adeguando il nuovo assetto ai nuovi bisogni e ai nuovi standard di qualità del settore specifico,

b) una linea politica che sostenga la promozione di strutture residenziali adeguate e protette con il supporto di personale qualificato e competente a sostegno dei disabili privi di un sostegno familiare a garanzia di una vita serena, autonoma e dignitosa: art 13 (inclusione sociale) Legge Quadro 10 marzo 2015 n 28,

c) una nuova dignitosa ridefinizione del disabile riconoscendo le nuove disabilità oggi meno considerate come tali, quali quelle neurologiche e autoimmuni (Alzheimer, Sclerosi Multipla, ...) e quelle psichiatriche che allargano le maglie della rete di supporto alla Disabilità in generale e cambiano il welfare nei suoi aspetti sociali ed economici, ma che rientrano con pieno riconoscimento nella Legge-Quadro n.28,

d) una politica rivolta ad eliminare le barriere fisiche e sensoriali e la fruibilità dei mezzi di trasporto pubblico, oggi inaccessibili per i disabili con problemi di mobilità,

e) la promozione di nuovi percorsi terapeutici riabilitativi nel mondo del lavoro che aprano, ove possibile, ad un effettivo lavoro a tempo indeterminato; il lavoro è un'affermazione di dignità della persona, non dimentichiamolo quando si tratta di disabili.

Comunicato stampa
Repubblica Futura