Logo San Marino RTV

12 ottobre Giornata del Contemporaneo, Eva Marisaldi alla Galleria Nazionale

10 ott 2019
12 ottobre Giornata del Contemporaneo, Eva Marisaldi alla Galleria Nazionale

Sabato 12 ottobre 2019 la Galleria Nazionale San Marino partecipa per la prima volta alla Giornata del Contemporaneo, il grande evento organizzato da AMACI - Associazione Musei d’Arte contemporanea italiani. Per l’occasione sarà esposta l’opera di Eva Marisaldi Senza titolo del 1991 realizzata in occasione della manifestazione Provoc’arte, Provo carte, Provocar te, curata da Roberto Daolio a San Marino e primo evento di arte pubblica nella storia del paese. L’ingresso alla Galleria Nazionale San Marino sarà gratuito e alle ore 16 sarà realizzata una speciale visita guidata condotta dall’Operatore Culturale della Galleria Nazionale - Istituti Culturali Rita Canarezza (è consigliata la prenotazione al tel. 0549 888241 mail gallerianazionale@pa.sm). La visita guidata permetterà di conoscere la Collezione d’Arte Moderna e Contemporanea del Museo, l’Archivio Performativo e l’opera di Eva Marisaldi offrendo al pubblico del territorio e al grande pubblico la possibilità di conoscere e approfondire la sua ricerca. L’opera di Eva Marisaldi Senza titolo del 1991 originariamente pensata e installata dall’artista all’interno della ex Galleria Ferroviaria Il Montale, ricostruita e ri-esposta per la prima volta, è ispirata alla leggenda del Tappeto di Cosroè (raccontata da Pietro Citati) ed è composta da un puzzle di migliaia di frammenti che il pubblico potrà prendere e asportare liberamente. Fino al 24 novembre nell’Archivio Performativo della Galleria Nazionale continua l’esposizione Exercises for a Polluted Mind di Martina Conti progetto della Galleria Nazionale San Marino curato da Alessandro Castiglioni e Emma Zanella esposto in questo momento alla 58a Biennale Internazionale d’Arte di Venezia – Padiglione di San Marino. L’opera di Eva Marisaldi e il materiale d’archivio di Provoc’Arte saranno esposti in contemporanea al Museo d’Arte Contemporanea MA*GA di Gallarate, collaboratore progettuale della Galleria Nazionale San Marino. La Galleria Nazionale San Marino è il primo museo d’arte moderna e contemporanea della Repubblica di San Marino, ha aperto i 7 luglio dello scorso anno la sede espositiva della collezione permanente presso le Logge dei Volontari e raccoglie una collezione di oltre mille opere di cui ciclicamente ne vengono esposti alcuni significativi nuclei. La Galleria Nazionale fa parte dei Musei dello Stato di San Marino, assieme alle sedi del Museo San Francesco, Museo di Stato e Museo delle Armi Antiche. I Musei di Stato sono parte degli Istituti Culturali di San Marino con la Biblioteca Nazionale e Beni Librari, l’Archivio di Stato e le Arti Performative. *** Frammenti dal comunicato di AMACI: È Eva Marisaldi l’artista che i Direttori dei 24 musei associati ad AMACI hanno chiamato per realizzare l'immagine guida della quindicesima edizione della Giornata del Contemporaneo l’artista sarà anche la protagonista di una mostra personale diffusa su tutto il territorio nazionale italiano in tutti i Musei AMACI. A.M.A.C.I. è l’Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che riunisce 24 tra i più importanti musei d’arte contemporanea italiani, nasce nel 2003 con lo scopo di fondare una vera cultura istituzionale dell’arte contemporanea. La Giornata del Contemporaneo è il grande evento che, dal 2005, AMACI dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. Tutte le istituzioni Italiane che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per un’iniziativa ricca di eventi, mostre, conferenze e laboratori. Eva Marisaldi (1966) vive e lavora a Bologna. Fotografie, azioni, performance, video, animazioni, installazioni, alternati a tecniche più tradizionali e artigianali come il disegno e il ricamo. Le opere di Eva Marisaldi sono caratterizzate da una lirica vena narrativa e la sua ricerca prende spunto dalla realtà, ma si concentra sugli aspetti nascosti della nostra quotidianità, analizzati attraverso il suo modo di fare arte. Un processo poetico e giocoso, che si addentra nella sfera della fantasia e dell’immaginazione. Interrogandosi su tematiche quali il dialogo e la narrazione, Marisaldi indaga le possibilità di riflessione individuale e collettiva all'interno dello spazio espositivo, rapportandosi con esso in maniera sempre puntuale e raffinata e dando vita a originali e suggestivi percorsi di trasformazione. Il suo linguaggio e la figurazione ci trasportano in dimensioni altre - dove tutto può succedere e dove tutto rimane sospeso - in cui l’artista pare mettere alla prova la diversità del funzionamento della mente e la complessità della comunicazione, senza tralasciare però un’imprescindibile componente ludica. Eva Marisaldi ha esposto nei principali musei italiani e all'estero tra cui MAXXI e Centro per l’Arte Contemporanea a Roma, Castello di Rivoli e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, al MAMbo di Bologna, PAC e Triennale a Milano, Museum of Art di Tel Aviv, International Animation Film Festival ad Annecy. Nel 2012 ha partecipato a Documenta a Kassel.