Logo San Marino RTV

L’Amministrazione al lavoro per il progetto di potenziamento dei sistemi di monitoraggio dei sottopassi stradali

21 mag 2018
L’Amministrazione al lavoro per il progetto di potenziamento dei sistemi di monitoraggio dei sottopassi stradali
Una recensione puntuale dello stato di fatto dei sottopassi pedonali e carrabili del territorio comunale e l’implementazione di nuovi sistemi di monitoraggio e sicurezza sono stati gli argomenti al centro della riunione convocata questa mattina dall’assessore all’Ambiente Anna Montini con i tecnici di Comune, Hera, Anthea e unitamente a personale della Polizia Municipale e della Protezione Civile. Un incontro operativo con l’obiettivo di individuare quali sono i provvedimenti da adottare in ognuno dei sottopassi del territorio comunale nell’ottica di prevenire e limitare eventuali situazioni di disagio che potrebbero verificarsi in occasioni fenomeni atmosferici, essenzialmente a carattere piovoso, di particolare intensità. Un generale potenziamento dei sistemi di sicurezza, in particolare nelle infrastrutture strategiche per la viabilità di collegamento mare e monte rispetto alla ferrovia ma non solo, che partirà da via Rimembranze, dove è in corso un intervento di riqualificazione finalizzato all’istituzione del senso unico alternato di circolazione nel sottopasso ferroviario. Il progetto che l’Amministrazione sta elaborando in sinergia con Hera ed Anthea prevede l’installazione di un dispositivo semaforico che segnalerà il divieto di transito non appena i sensori a cui sarà collegato avvertiranno la presenza di un determinato livello di acqua nel sottopasso. Sarà poi successivamente valutata la possibilità di integrare il sistema con telecamere da installare a mare e a monte del sottopasso, per un monitoraggio in tempo reale di eventuali situazioni critiche. Questo modello di segnalazione semaforica sarà poi riproposto in corrispondenza di altri sottopassi stradali, iniziando da quelli che saranno considerati più vulnerabili e da quelli più importanti per la loro funzione di collegamento. Oltre agli impianti semaforici, saranno anche potenziati i sistemi tradizionali di blocco del traffico quali barriere mobili da posizionare nei casi in cui l’acqua raggiunga livelli di pericolosità. “E’ un lavoro complesso, che deve partire necessariamente dall’analisi puntuale dello stato di fatto della rete dei sottopassi presenti su tutto il territorio, dal mare alle zone più interne – sottolinea l’assessore all’Ambiente Anna Montini - si partirà dall’implementazione del nuovo sistema di monitoraggio e sicurezza nel sottopasso di via Rimembranze, con l’obiettivo poi di potenziare i sistemi in tutti i punti ritenuti di maggiore rilevanza”.

Cs Amministrazione comunale