Logo San Marino RTV

Ass. Mente Libera Liberamente: "Il popolo arcobaleno in cammino per vincere l'indifferenza!"

10 ott 2016
Ass. Mente Libera Liberamente: "Il popolo arcobaleno in cammino per vincere l'indifferenza!"
Oltre 100 mila persone domenica 9 ottobre alla Marcia della Pace Perugia-Assisi, dedicata quest’anno a Giulio Regeni, torturato e ucciso in Egitto. Per la sesta volta l’Associazione “Mente Libera Liberamente” , che fa parte del comitato promotore, ha organizzato la partecipazione della Repubblica di San Marino con un gruppo di cittadini, che hanno aderito con entusiasmo.
La pace non è soltanto l’assenza della guerra, ma è prima di tutto la cura degli altri, il rispetto verso la sofferenza degli altri e il desiderio comune di migliorare la propria vita. La Pace non è solo una bella parola, ma è un impegno quotidiano per tutti; crederci non basta, bisogna lavorarci con determinazione!
Occhi aperti, dunque, su una realtà fatta di conflitti, come quello in Siria, che si declinano in vario modo, dai femminicidi alle vittime del Mediterraneo, fino al dramma di chi ha perso il lavoro.
Alla testa della Marcia da Perugia era presente don Ciotti, che ha rilasciato la seguente dichiarazione alla stampa: - E’ la cultura che da la sveglia alle coscienze! La Pace non è qualcosa di astratto, comincia dalla conoscenza. l’Italia ha 4 milioni e 400 mila persone che vivono in stato di povertà, 2 milioni e 300 mila giovani che non studiano e non lavorano, 6 milioni di italiani sono analfabeti! Tutto questo è molto grave e pericoloso! Perché nonostante ci sia una legge sulla vendita delle armi, negli ultimi due anni sono triplicate le vendite di armi italiane? Da una parte si parla di Pace e dall’altra di affari. Tutto ciò è ipocrita! Camminiamo per non diventare complici di tutto questo, camminiamo per rompere il muro dell’ipocrisia e dell’indifferenza!-
Domenica alla Marcia c’erano studenti e insegnanti delle scuole di Amatrice per testimoniare la voglia di rinascita dopo il terremoto, c’erano donne e ragazzi siriani, palestinesi, pakistani e tanti provenienti dall’Africa. Passi e storie che si sono incrociati per costruire insieme percorsi di Pace!
Presenti molti Sindaci dei comuni italiani con i loro gonfaloni; sarebbe molto bello per la prossima edizione del 2018 organizzare insieme alle 9 Giunte di Castello la partecipazione, con il coinvolgimento anche delle scuole sammarinesi.
Con tanti passi nelle nostre scarpe, eravamo molto stanchi sulla strada del ritorno, ma soddisfatti; lavorare per la pace non è facile, è faticoso e la marcia è un bel modo per capirlo!
La Marcia continua. E non è uno slogan. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Comunicato stampa
Marina Lazzarini
Associazione “Mente Libera Liberamente”