Logo San Marino RTV

Associazione Emma Rossi: percorso lungo le vie del Centro Storico di San Marino

6 mag 2019
Associazione Emma Rossi: percorso lungo le vie del Centro Storico di San Marino

L’Associazione Emma Rossi organizza la seconda edizione del percorso lungo le vie del centro storico della Città di San Marino, la “capitale di mille abitanti”, come viene chiamata da Marino Moretti nel Trono dei poveri. Il racconto storico sarà accompagnato da letture tratte appunto dal romanzo dello scrittore di Cesenatico e da altri testi letterari. Il percorso si svolgerà nel pomeriggio di domenica 26 maggio p.v. sotto la guida di Laura Rossi e Valentina Rossi, entrambe esperte di storia sammarinese. Il raduno dei partecipanti è previsto alle ore 16.00 alla Porta San Francesco o Porta del Paese. Il programma prevede la partenza da Porta San Francesco, da cui poi ci si dirigerà alla Porta delle Rupe e da lì, passando per Contrada Omerelli, si raggiungerà la piazzetta del Titano e Piazza Garibaldi per arrivare al Pianello. Dalla Piazza della Liberta il percorso proseguirà verso la Pieve per poi dirigersi lungo la via per la Rocca e terminare alla Porta della Fratta. Sarà l’occasione per soffermarsi ad osservare la nostra Città nelle sue antiche emergenze e nei suoi angoli meno noti e di farlo anche grazie allo sguardo di quegli scrittori che hanno “raccontato” la nostra capitale nei libri di letteratura. Sono previste soste a Porta San Francesco, Porta della Rupe. Piazzetta del Titano, Piazza della Libertà, sagrato della Pieve, lungo la via per la Rocca e Porta della Fratta. Il percorso si concluderà intorno alle ore 19.00 alla Porta della Fratta. La partecipazione è aperta a tutti ed è ad offerta libera. Per ragioni organizzative è gradita la conferma di partecipazione entro il 24 maggio p.v. con una telefonata o un sms ai seguenti numeri 335 5323012 e 335 6500652 oppure segnalandolo attraverso la pagina facebook dell’Associazione. In caso di maltempo l’Associazione si riserva di annullare l’evento e di organizzarlo in altra data.

Comunicato stampa
Associazione Emma Rossi