Logo San Marino RTV

Avere meno per essere più sostenibili: sabato al via un festival green che ci ricorda la sobrietà

23 set 2020
Avere meno per essere più sostenibili: sabato al via un festival green che ci ricorda la sobrietà

Quello che prende il via sabato a Podere Lesignano è un festival “povero” e nello stesso tempo ricco di contenuti. Così l’ideatore e organizzatore del San Marino Green Festival, Gabriele Geminiani, definisce l’evento finale di un percorso lungo tutto l’arco dell’anno, inarrestabile perfino durante il lockdown. Il titolo dell’edizione 2020, Avere meno per essere di più conserva l’ispirazione francescana e scava nei temi legati alla sostenibilità seguendo il filo conduttore della lotta allo spreco. Cuore di tutto l’evento è infatti la tavola rotonda che ha lo stesso titolo, introdotta dal saluto di Emma Petitti, Presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna. Dopo di lei, la conferenza si aprirà con una intervista che il professor Andrea Segrè, fondatore della campagna Spreco Zero, ha voluto registrare per l’occasione. Allo stesso incontro un altro nome famoso nel campo del bio, Fabio Brescacin, presidente di EcorNaturaSì, leader nella distribuzione di alimenti biologici, biodinamici e naturali. Rivolto a uno spreco “esistenziale” sarà invece l’intervento di Stefano Vitali, ex Presidente della Provincia che ha recentemente pubblicato Vivo per miracolo: Così Sandra Sabattini mi ha guarito. Modera la giornalista di Icaro Communication Simona Mulazzani. Ci sarà anche un secondo tema, non meno importante, che ha ispirato gli organizzatori del festival, ed è quello che domina le cronache ambientaliste: la biodiversità, intesa soprattutto in ambito locale. Scoperta della piccola fauna locale, censimento e conservazione del patrimonio arboricolo saranno tra gli argomenti della tavola rotonda. A richiamare l’ambito esotico ci penseranno i gadget, portachiavi con le sagome di rinoceronti e elefanti intagliati nel legno degli abeti abbattuti dalla tempesta Vaia, che ricordano perentori “Se salvi me, salvi anche te”. E via a scoprire le tante sfaccettature dell’universo green: la moda eco, i libri (il festival ne ha editato uno), le mostre, i documentari a tema ambientalista. “Pensiamo che il linguaggio artistico sia un ottimo veicolo per il messaggio ambientalista – puntualizza Geminiani – per cui abbiamo istituito un premio, il San Marino Green Movie, dedicato a quel particolare settore che è l’ecodocumentario.” Premio che sarà consegnato al vincitore dalle mani di Blasco Giurato, decano dei direttori della fotografia, sabato 26 sera alla Sala Montelupo di Domagnano. Non si esauriscono qui i due giorni del festival, perché anche la cornice merita attenzione e applauso. Dal folk senza tempo dei Bevano Est, sabato pomeriggio, alle cover della Swing o Leles Ukulele Band, domenica pomeriggio, la musica regalerà grande godimento, così come la Greenecomedy di Luca Regina, sempre domenica pomeriggio. Non dimenticatevi di prenotare il vostro pasto greenal 3337935849, il menù e i prezzi, così come tante altre informazioni sul programma, si trovano sulla pagina facebook SanMarinoGreenFestival. Ingresso libero L'evento si svolgerà nel rispetto delle norme di prevenzione da Covid19.