Logo San Marino RTV

Avsi San Marino, sostegno a Distanza: 1 + 1 fa mille

18 mar 2018
Cena Avsi
Cena Avsi
E’ stato un bel ritrovarsi all’insegna della solidarietà e dell’amicizia l’annuale appuntamento di AVSI San Marino svoltosi venerdì scorso presso il Ritrovo dei lavoratori.
Al centro del conviviale il Sostegno a Distanza (SAD). Ne ha parlato Marco Trevisan, responsabile del SAD a Kampala, che da anni vive e si fa carico delle povertà degli slums della capitale ugandese.
Con il Sostegno a Distanza, ha detto Trevisan, 1 + 1 non fa 2 ma mille. Il valore di un piccolo contributo economico come quello offerto con il Sostegno a Distanza non coincide semplicemente con la cifra messa a disposizione e che consente materialmente ad un bambino o ad un ragazzo di andare a scuola, di mangiare o di avere cure mediche. Si tratta di un valore immenso perché la persona si sente amata, può guardare a se stessa, alla vita e agli altri in modo positivo, rendendosi responsabile della propria vita e del suo significato. Si crea cioè una catena per cui chi si sente amato ricambia a sua volta.
Per comprendere il valore del SAD, ha proseguito Marco Trevisan nel suo intervento, occorre immedesimarsi nel sentimento di questi bambini adottati a distanza: per loro è molto diverso sapere di ricevere un aiuto da una persona concreta, che forse non conosceranno mai di persona, ma che sanno che esiste, con la quale possono intrattenere una corrispondenza, scambiarsi foto…, rispetto ad aiuti generici che fanno pensare agli europei come a un portafoglio.
Nel corso della serata è intervenuta anche Franca De Luca, insegnante di Educazione Musicale presso la Scuola Media di Fonte dell’Ovo, che ha raccontato come ogni anno, in occasione della tradizionale festa prenatalizia con i genitori, venga allestito un mercatino di oggetti realizzati grazie all’impegno corale di docenti ed alunni. Si tratta di un momento dal grande valore educativo con il quale ciascuno può mettere a disposizione degli altri le proprie risorse ed attitudini. Il ricavato della manifestazione viene interamente devoluto in beneficenza e da anni consente di mantenere un cospicuo numero di sostegni a distanza, patrocinati da diverse associazioni, per bambini di ogni parte del mondo.
La mattina di sabato Marco Trevisan ha incontrato alcune classi della Scuola Secondaria Superiore, Scuola impegnata da tempo in un Sostegno a Distanza di una ragazza ugandese. Con loro il responsabile AVSI, oltre a chiarire il valore del SAD, si è concentrato sulla situazione attuale dell’Uganda, anche attraverso video che mostravano le opere, soprattutto di carattere educativo (in primis la Scuola comprensiva “L. Giussani” di Kampala) messe in piedi da AVSI.
Maggiori informazioni sul Sostegno a Distanza di AVSI in www.avsisanmarino.sm oppure www.avsi.org/it/sostegnoadistanza oppure ancora scrivendo ad avsi@omniway.sm

Comunicato stampa