Logo San Marino RTV

Un binomio d’eccezione per “Us marìda e mi marid”

8 mar 2017
Un binomio d’eccezione per “Us marìda e mi marid”
Con la commedia comica “Us marìda e mi marid” che sarà presentata sabato 11 marzo 2017 alle ore 21 presso la Sala polivalente (ora Auditorium Little Tony) di Serravalle, si realizza un binomio veramente imperdibile per tutti gli appassionati di teatro dialettale.
Giunge infatti a San Marino l’ultima fatica del pluripremiato autore sammarinese Stefano Palmucci, rappresentato in questa occasione dalla Compagnia “CDT La Rumagnola” di Bagnacavallo, una delle più longeve e rinomate della regione.
La “Rumagnola” vanta una storia gloriosa: fondata nel 1946 da Guido Fiorentini, è diretta da oltre un cinquantennio da Arturo Parmiani, figlio d’arte in quanto il padre Mario fu il capostipite di una famiglia di veri e propri cultori del teatro amatoriale; oggi impersona nel teatro regionale l’omologo di quello che Raoul Casadei rappresenta per il ballo liscio. La Compagnia fu selezionata negli anni ’50 per rappresentare la Romagna alla rassegna nazionale del “Piccolo Teatro” di Milano.
Stefano Palmucci è il noto autore di tante commedie di Sant’Agata, che da tempo ha varcato con successo i confini nazionali. Lo scorso anno, a livello amatoriale, sono stati rappresentati suoi lavori per oltre 170 serate in tutta Italia e in Svizzera. Questa sua ultima fatica è stata selezionata dalla Compagnia “La Rumagnola” per essere proposta nelle più rinomate rassegne teatrali della regione per la corrente stagione.
Il risultato di un così felice binomio non ha tardato a manifestarsi: il 28 gennaio scorso la commedia ha conseguito il Primo premio della Giuria tecnica alla prestigiosa Rassegna G. Cavina di Bubano, giunta alla XXIVesima edizione. È reduce da palcoscenici illustri (Teatro Rasi di Ravenna, Goldoni di Bagnacavallo, ecc..) dove ha riscosso lusinghieri successi e sabato giungerà finalmente a San Marino, in Prima e unica data nazionale, per la gioia di tutti gli appassionati.
Questa la trama: Guido, genuino insegnante alle scuole serali, si innamora ricambiato di Sara, una sua studentessa. In cinque giorni convocano prete e testimoni e organizzano il matrimonio. Guido ha però dimenticato di informare Sara di un piccolo particolare, e cioè che lui è già sposato e che il divorzio dalla moglie Angela non è ancora intervenuto. Angela capita a casa di Guido proprio nell’imminenza della cerimonia, dove convergono altresì testimoni e genitori della sposa. In un crescendo di equivoci e colpi di scena, la vicenda si dipana su ritmi brillanti e moderni, senza mai perdere un colpo fino allo scoppiettante finale. Un’occasione per riflettere, divertendosi, sulla fragilità dell’istituzione matrimoniale nella società odierna.
Divertimento garantito e un’allettante opportunità per passare un paio di ore in piacevole allegria, assicurata dalla frizzante recitazione dei formidabili attori di Bagnacavallo - per la prima volta a San Marino - e dalle sicure qualità e comicità del testo firmato dal prolifico Autore sammarinese.
I biglietti, al prezzo unico di 10 Euro, saranno disponibili presso la stessa Sala Polivalente di Serravalle, dalle ore 16.00 del giorno della rappresentazione.