Logo San Marino RTV

Bradipoteatar: successone per "Un sogno d'estate"

13 mag 2015
Bradipoteatar
Bradipoteatar
Grande successo di pubblico per ‘Un sogno d’estate’, spettacolo finale del II trimestre della Scuola di Teatro e Danza Creativa Bradipoteatar. Domenica 10 maggio il Teatro Titano, gremito fino all’ultimo posto, ha potuto godere dell’esibizione degli oltre 70 allievi delle 6 classi di Teatro di bambini e ragazzi dai 3 ai 20 anni di età e delle 4 classi di Baby Dance e Danza Creativa, con allievi dai 3 fino agli 8 anni. Tutti gli attori e i danzatori in scena hanno messo a frutto gli insegnamenti ricevuti durante le lezioni della Scuola, dimostrando di sapersi esibire sul palco con grande entusiasmo, divertimento e capacità. Il testo rappresentato ‘Un sogno d’estate’, è una libera rivisitazione del ‘Sogno di una notte di mezza estate’ di William Shakespeare. La commedia originale, è un intreccio di storie incatenate una nell’altra con un meccanismo scenico molto efficace, così la rivisitazione di Bradipoteatar ha permesso di spaziare attraverso i personaggi magici del mondo delle fate e dei folletti e intrecci di storie di attori e danzatori che si devono esibire per le corti magiche di Oberon e Titania, sovrani dei popoli del bosco. Questi esperimenti di Teatro nel teatro, sono riusciti nell’intento di spiazzare il pubblico presente in sala, che ha dapprima ammirato l’esibizione dei ragazzi della classe Junior, che hanno recitato direttamente nella lingua originale di Shakespeare, cioè in lingua inglese del Seicento, sorprendendo tutti quanti per l’efficacia della scena. La stessa scena poi è stata reinterpretata in italiano, riscuotendo fragorose risate e applausi a scena aperta, così come il resto dello spettacolo che ha incantato il pubblico ammirato dalla bravura degli interpreti. La magia della danza ha poi trasportato il Teatro Titano nei boschi e nelle pianure del Sussex, con atmosfere suggestive e grandi emozioni per tutti. Lo spettacolo è stato supportato dalla Segreteria di Stato per la Cultura, e organizzato dal Centro Sociale di Fiorentino, che hanno dimostrato attenzione verso le proposte che puntano sulla creatività e la promozione dell’arte per i giovani. La regia e la drammaturgia sono state curata da Aleksandra Di Capua e Andrea Tamagnini, che per far risaltare i talenti dei giovani in scena, si sono avvalsi ancora una volta del talento dello scenografo Roberto Prota.

Comunicato stampa