Logo San Marino RTV

Camerata del Titano: Al via la stagione concertistica dell’estate 2018

6 lug 2018
Camerata del Titano: Al via la stagione concertistica dell’estate 2018
È stato Davide Vagnetti, ballerino professionista e Creative Director presso The Italian Job, allievo di canto presso la Voice Academy di San Marino, a tenere a battesimo la presentazione ufficiale della stagione concertistica estate 2018. Un giovane cantante pop che ha appena superato tutte le selezioni di X Factor, e l’ottimo pianista Stefano Dionigi, hanno dunque creato la degna cornice all’illustrazione di un progetto musicale che Camerata del Titano porta avanti da oltre vent’anni attraverso le sue molteplice tranche. Dentro a questo contenitore, come ha spiegato il Maestro Augusto Ciavatta, una fitta serie di altre iniziative:
- i Summer Courses, già iniziati questa settimana con il maestro Malferrari. Una sorta di Master Class per giovani professionisti che giungono a San Marino per un ciclo di perfezionamento con musicisti di fama internazionale
- String Concert Academy: stessa formula, ma dedicata esclusivamente agli strumenti ad arco
- l’Alba sul Monte, quattro concerti mattutini, nel mese di agosto, negli Orti dell’Arciprete, la cui programmazione ha riscosso grandissimo successo
- la Musica d’arte, un’altra serie di quattro concerti nella location inedita e originale della Tenuta Mara, a San Clemente, tra opere d’arte e l’eccellenza della produzione vinicola romagnola.
Si aggiungono a tutto ciò le preziose collaborazioni che, in questi, anni hanno accresciuto l’attività della Camerata: su tutte, quella con la Sagra Musicale Malatestiana. In tutto, una trentina di concerti che costelleranno i prossimi tre mesi, per riprendere poi con la tradizionale e apprezzatissima Rassegna Musicale d’autunno.
“Stiamo perseguendo una via ardua” ha detto il Maestro Augusto Ciavatta facendo riferimento alle difficoltà di promuovere la cultura musicale in un periodo di crisi che non accenna a concludersi. “Faremo comunque ogni sforzo affidandoci all’autosostenibilità culturale e delle idee. Perché la musica fa bene al cuore, alla testa e, con le sue vibrazioni sincrone, anche al corpo.”

Comunicato Stampa
Camerata del Titano