Logo San Marino RTV

Campionato: Pennarossa-Tre Fiori vale il Q1

26 ott 2018
Dopo le fatiche infrasettimanali di Coppa Titano, i club sammarinesi tornano in campo nel week-end per il quinto turno della Prima Fase di Campionato Sammarinese – quella di sole sfide d’andata che, di fatto, serve a determinare le griglie entro le quali le squadre potranno dare la caccia ai play-off –. L’approdo al Q1 è distante un punto per il Pennarossa, che anche pareggiando il big match d’alta classifica col Tre Fiori (entrambe sono appaiate in testa al Girone A) si garantirebbe il passaggio del turno in cui – cinicamente parlando – ci sono sei possibilità su otto di disputare la fase finale. Eventuale pareggio che non darebbe la medesima aritmetica garanzia al Tre Fiori, a meno che la Virtus non fermi il Murata; in caso di concomitante successo, infatti, i bianconeri salirebbero a quota 7 punti – distanti 6 lunghezze dal Tre Fiori –, che rimanderebbe verosimilmente di una settimana ogni formalità. Naturalmente con un successo gli uomini di Cecchetti potrebbero già festeggiare il raggiungimento del primo obiettivo stagionale ed in fatto di vittorie nessuno può dirsi al livello del Tre Fiori – capace di vincere tutti gli incontri, tra Campionato e Coppa, sin qui disputati –.

La domenica proporrà contemporaneamente anche la sfida tra Murata e Virtus, che interessa da vicino proprio alle due contendenti al primo posto del raggruppamento. I bianconeri sono reduci da tre risultati utili consecutivi, non ultimo l’1-1 con il Faetano incassato a tempo scaduto e che certamente contribuirà a garantire ulteriore agonismo alla prestazione di Albani e compagni. Di contro la compagine di Acquaviva ha visto sfumare proprio in pieno recupero il potenziale pareggio col Cailungo nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Titano: la rete di Pellino al 90’+2’ è costata la quarta sconfitta in cinque partite alla Virtus, che ha il tutt’altro che soddisfacente primato della difesa più perforata con 16 gol al passivo. Leggermente migliori quelle di San Giovanni e proprio Murata, che hanno subito in campionato 11 reti in quattro partite: quella che ci aspetta domenica, insomma, potrebbe essere una sfida tutt’altro che noiosa.

Così come Fiorentino-Cosmos, che arrivano al confronto del Federico Crescentini con umori differenti dopo il turno di coppa: i rossoblu di Campo, pur privi di Enea Jaupi – e non è poco –, sono stati travolti per 4-0 dal Tre Fiori nel derby del Castello. Diversamente, i gialloverdi di Carnevali hanno infilato un prezioso successo per 3-2 ai danni del Pennarossa, sin lì capace di sole vittorie in stagione. La compagine di Serravalle, discretamente rinnovata negli interpreti, si sta dimostrando una delle formazioni più divertenti, come testimonia la media gol segnati e subiti. Entrambe le formazioni hanno già osservato il turno di riposo ed una vittoria varrebbe ad entrambe un prepotente balzo in avanti in un girone piuttosto equilibrato e che con ogni probabilità resterà aperto fino all’ultimo.

Quello che si augura anche il Faetano, unica formazione a non aver maturato ancora punti o fatturato reti in campionato e che in settimana ha interrotto con Fedeli la propria astinenza da gol dopo oltre 450’ in stagione. Utopico pensare di raggiungere il Q1, potenzialmente ancora alla portata con due successi nei confronti di Cailungo e Fiorentino: le altre condizioni che dovrebbero configurarsi sono però molto, molto complicate. Diverso il discorso per i rossoverdi di Bartoletti, che hanno ancora tre incontri da disputare e si trovano a due sole lunghezze di distanza dal quarto posto: lo scontro diretto tra Fiorentino e Cosmos, oltre al turno di riposo osservato dal Domagnano, potrebbero giocare proprio a favore del Cailungo, chiamato a massimizzare le opportunità che il calendario sembra offrirgli in questo turno.

Completa il quadro del Girone B l’incrocio in vetta tra La Fiorita e Libertas: i detentori del titolo scenderanno in campo domani pomeriggio a Domagnano, tornando a disputare una partita ufficiale a due settimane di distanza dall’ultima volta. I gialloblu infatti hanno osservato il turno di riposo settimana scorsa, mentre in Coppa Titano – in quanto campioni uscenti – possono beneficiare di un bye agli ottavi, entrando in corsa direttamente al turno successivo dove affronteranno la vincente di Fiorentino-Tre Fiori (0-4 l’andata). Sarà anche un incontro tra allenatori esordienti sulle rispettive panchine: La Fiorita ha annunciato in settimana l’esonero di Alberto Manca, affidando la squadra a Luciano Mularoni che abbiamo visto l’ultima volta alla guida della Virtus – l’anno passato –, ma tecnico dal pedigree di grande livello, specie in accoppiata con Francesco Baldini (oggi allenatore della Juventus Primavera). A guidare della Libertas – dopo un breve periodo di interregno affidato a Sandro Macerata – è stato chiamato Fiorenzo Metalli: in palio, per la sua terza volta a San Marino (in precedenza ha allenato Fiorentino e Cosmos), il primato nel Girone B ed una buona fetta di qualificazione al Q1.

Obiettivo dichiarato anche della Folgore, che punta a mettersi alle spalle la sconfitta di Acquaviva col Tre Fiori: in Coppa Titano è arrivato il successo di misura ai danni del Domagnano, mentre in campionato il prossimo avversario risponde al nome di San Giovanni. Gli uomini di Baldi hanno trovato nell’infrasettimanale il primo successo in stagione, ottenuto nel finale ai danni dei cugini della Libertas: confermarsi domani a Montecchio non sarà semplice, ma pensare di agganciare il treno per il quarto posto passa anche da imprese di questa portata.

Quarto posto che diventa anche l’obiettivo del Tre Penne, incredibilmente fuori – quasi sicuramente – dalla corsa alle prime tre piazze: i biancoazzurri hanno vinto una sola alla prima di campionato, mentre in coppa hanno riassaporato la vittoria che mancava da settimane piegando la Juvenes-Dogana per 3-2. Uno scherzo del calendario riproporrà al Federico Crescentini di Fiorentino il medesimo confronto, dove Sorrentino tenterà di ripetersi ed il club di Serravalle di capitalizzare la prolificità del suo bomber.

Questo il programma della 5. giornata di Campionato Sammarinese 2018/2019: