Logo San Marino RTV

Carte di credito sammarinesi: cosa cambia e come risolvere i problemi con Apple e TIM

2 feb 2017
Carte di credito sammarinesi: cosa cambia e come risolvere i problemi con Apple e TIM
Mr. APPs srl, giovane azienda sammarinese specializzata nella realizzazione di app mobile, siti web e soluzioni e.commerce, ha analizzato la situazione della nuove carte di credito sammarinesi per gli acquisti online, ed in particolare ha realizzato una breve guida per risolvere i problemi di queste nuove carte con i servizi Apple e TIM.


A seguire l’analisi completa realizzata da Mr. APPs srl, disponibile all’indirizzo:
bit.ly/2jGC3f7

Il 25 febbraio 2017, CartaSì cesserà il proprio servizio nella Repubblica di San Marino in seguito ad una direttiva europea recepita da parte di Banca d'Italia.
Da quella data tutte le carte di credito sammarinesi dovranno essere emesse da istituti sammarinesi.

Quali tipi di carte?
Questi i due scenari con cui avranno a che fare i sammarinesi:


per i clienti Cassa di Risparmio, Banca di San Marino, Banca CIS, BAC, Asset Banca le nuove carte di credito verranno emesse da T.P@y, istituto di pagamenti sammarinese per ora solo su circuito MasterCard (probabilmente in futuro anche con Visa).


per i clienti di Banca Sammarinese d'Investimento da gennaio 2016 le carte sono emesse direttamente dalla banca sempre su circuito MasterCard.


Come risolvere i problemi
Le limitazioni finora sono due e sono più o meno facilmente aggirabili. Tali servizi sono l'App Store di Apple e TIM.

Tutti gli altri servizi comunemente utilizzati - Amazon, PayPal, Netflix, e-commerce vari, per citarne alcuni - funzionano perfettamente.

Apple App Store
Il problema con App Store è la concezione di "Store nazionale" che Apple dà ad ogni nazione. Esiste l'App Store dell'Inghilterra, degli Stati Uniti, della Germania, dell'Italia, ecc.. Ma non esiste l'App Store per San Marino. Gli utenti sammarinesi di App Store figurano tutti registrati come utenti italiani (la maggior parte residenti nella provincia di Rimini) e finora hanno potuto acquistare con la propria carta poichè CartaSì è un istituto italiano che emette carte di credito a tutti gli effetti italiane.
Vedendo che la nuova carta proviene da San Marino, App Store non vi permetterà di modificare il vostro metodo di pagamento. Quella di San Marino è una pecca che affligge molti servizi Apple, come ad esempio la consegna dei prodotti acquistati online.


Ma c'è una soluzione. Se non volete acquistare contenuti a pagamento, è necessario provare a scaricare un'applicazione gratuita: in quel caso App Store vi chiederà la conferma della modalità di pagamento e a quel punto potrete scegliere "Nessuno", continuando così la procedura di verifica e consentendo il download di materiale gratuito.

Se invece avete intenzione di acquistare contenuti o se avete abbonamenti attivi, dovrete acquistare una carta regalo iTunes, simili come funzionamento alle carte ricaricabili telefoniche. Ne esistono di diversi tagli e sono acquistabili negli Apple Store e in molte catene di negozi di elettronica, come Unieuro o MediaWorld. Il modo più veloce però è acquistarla sull'Apple Online Store, lo stesso in cui si possono acquistare Mac e iPhone: lì le carte di credito sammarinesi sono ben accette.

L'unica limitazione di questo metodo è che non sarà possibile utilizzare l'opzione "In famiglia", tagliando fuori così alcuni servizi Apple come l'abbonamento famigliare per Apple Music.

Sul nostro blog all'indirizzo www.mr-apps.com troverete tutte le istruzioni per aggiungere credito tramite una carta regalo iTunes.

TIM
Nonostante sia attualmente l'unico operatore mobile non sammarinese autorizzato in Repubblica, TIM rifiuta le transazioni con carte di credito sammarinesi sul proprio sito. Infatti, se proviamo ad effettuare una ricarica su www.tim.it o tramite l'app MyTIM Mobile, scegliendo come metodo di pagamento "Carta di credito" e inserendo i dati della propria carta, l'operazione verrà rifiutata. Contattato il 119, TIM si giustifica dicendo che "il loro sito accetta tutte le carte di credito", ma evidentemente non è così.

La soluzione in questo caso è scegliere PayPal come modalità di pagamento. Per chi ancora non lo conoscesse, PayPal è un servizio che consente di pagare tramite la propria carta di credito e ricevere denaro facilmente: al momento del pagamento infatti basterà ricordarsi il proprio nome utente e password invece dei soliti numeri di carta e codici di verifica. Il servizio è gratuito e prevede anche numerose opzioni aggiuntive come coperture assicurative sugli acquisti e carte prepagate. È utile non solo in questo caso ma in tantissime altre situazioni, considerando che PayPal è uno dei metodi di pagamento più diffusi sul web.

È possibile aprire un nuovo account PayPal ed aggiungere la propria carta di credito recandosi sul sito www.paypal.com/it/signup . Al momento dell'acquisto della ricarica su TIM.it, scegliete PayPal come metodo di pagamento e inserite nome utente e password del vostro account. In questo modo il pagamento verrà autorizzato correttamente e potrete acquistare la vostra ricarica.