Logo San Marino RTV

Cecchetti - Margiotta: "Dov’è il Segretario agli Esteri?"

24 giu 2019
Cecchetti - Margiotta: "Dov’è il Segretario agli Esteri?"

Hanno destato molto stupore le parole del Segretario alla Cultura Marco Podeschi che, di fronte alla mancanza di risultati sul caso targhe, ha scelto di esternare il proprio sconcerto attraverso la stampa. Si è forse dimenticato di non essere un comune cittadino, ma parte integrante di quel governo che possiede -o dovrebbe possedere- tutti gli strumenti necessari per trovare una soluzione? Il Segretario Podeschi, del resto, dimentica molte cose e passa sopra alla forma con una leggerezza che dà la misura di quanto poco rispetto nutra nei confronti delle nostre istituzioni. Non avrebbe dovuto, piuttosto, rivolgersi al Segretario agli Esteri? Dov’è questo Segretario? Non è più un segreto per nessuno che il cosiddetto “decreto sicurezza” abbia causato, e stia purtroppo ancora causando, gravi disagi ai sammarinesi. Il provvedimento italiano, a ben vedere, non è qualcosa che ha a che fare con le sole sanzioni, ma va a ledere un principio di libertà. In tutto questo tempo il Segretario agli Esteri aveva il dovere di portare a casa una soluzione, invece di concentrarsi solo e soltanto su un accordo di associazione con la Ue; accordo che, per il modo in cui è stato gestito, senza senza un confronto reale, rischia sia una bocciatura netta sia che i cittadini lo respingano con entrambe le mani. Intanto, da fuori ci danno per spacciati e la stampa estera ci dipinge come un caso disperato. Il futuro della Repubblica dipenderebbe, secondo il giornalista de Il Sole24Ore Alessandro Galimberti, dopo un colloquio con il Segretario Renzi, dall’accordo di associazione con la Ue. La sintesi di Galimberti è, dunque, quella che San Marino abbia un disperato bisogno di Europa. Far circolare una voce come questa è davvero pericoloso, perché potrebbe aumentare in maniera esponenziale il numero di avvoltoi che già si stanno aggirando sulla nostra Repubblica. Se c’è qualcosa di cui San Marino ha un disperato bisogno è che il Segretario Renzi cominci con il portare a casa un piccolo risultato come la soluzione del caos targhe: altrimenti, lasci fare ad altri ciò che lui non è evidentemente in grado di fare.

c.s. 
I Consiglieri Indipendenti
Giovanna Cecchetti
Tony Margiotta