Logo San Marino RTV

Commissione e Authority per le Pari Opportunità incontrano gli Eccellentissimi Capitani Reggenti

17 lug 2016
Commissione e Authority per le Pari Opportunità incontrano gli Eccellentissimi Capitani Reggenti
La Commissione per le Pari Opportunità unitamente all’Authority per le Pari Opportunità, visti i compiti preposti per legge, preoccupata che siano assicurate pari opportunità attraverso la adozione di strumenti normativi e non solo, che garantiscano l'effettiva partecipazione dei cittadini alla vita economica e sociale del Paese, hanno incontrato insieme al Segretario di Stato Morganti gli Eccellentissimi Capitani Reggenti presentando un documento interprete delle loro riflessioni e preoccupazioni. I due organismi che sostengono e si richiamano al principio della parità tra i generi, hanno chiesto il sostegno dello Stato per garantire delle misure positive volte ad attuare una democrazia paritaria che assicuri una uguaglianza sostanziale tra donne e uomini che condividono il potere e lo spazio pubblico e privato; alla luce di ciò, intendono sensibilizzare le parti politiche e sociali del Paese affinché siano considerati e promossi i necessari correttivi in senso paritario, come strumenti di accompagnamento, che favoriscano la piena attuazione della Dichiarazione dei diritti dei cittadini a garanzia della parità di genere. La parità tra i sessi infatti, non può dirsi ancora raggiunta; molte sono le cause di discriminazione anche multiple che colpiscono le donne, ed è proprio per questo che è importante guardare al tema delle pari opportunità per tutti, con una lente che consenta di vedere e tenere conto della dimensione di genere all’interno di tutte le forme di discriminazione. Nel loro riferimento hanno richiamato anche tutte le Convenzioni ratificate dal nostro Stato, con gli Organismi Internazionali relative alla promozione del principio della parità di diritto. La Repubblica di San Marino infatti si è impegnata a livello mondiale ed europeo firmando determinate risoluzioni. Oggi a San Marino donne e uomini nella vita politica ed istituzionale non hanno realmente pari opportunità, non solo di partecipare alla vita politica ma di dimostrare il loro valore ed il loro talento a tutti i livelli ed in tutti i settori dell’attività politica e, dunque, ancora oggi sono presenti discriminazioni, è necessario raggiungere una rappresentazione politica che sia proporzionata, equilibrata e bilanciata di donne e uomini. E se questo bilanciamento ed equilibrata rappresentanza di donne e uomini non c’è, possiamo dubitare di parlare di piena e compiuta democrazia rappresentativa. Sono molti i fattori che determinano la piena partecipazione delle donne: fattori politici (costituzioni, leggi elettorali, partiti politici e i loro statuti, criteri di selezione dei candidati), fattori sociali (sistema di welfare, congedi parentali, divisione dei lavori di cura, conciliazione vita lavorativa e vita personale), fattori economici (retribuzioni, accesso al credito, accesso alle professioni e alle carriere), fattori culturali (educazione, le skills), i media. La Commissione per le Pari Opportunità e l’Authority per le Pari Opportunità pertanto hanno richiesto agli Ecc.mi cap.reggenti, ai membri del Congresso di Stato e a ciascun Consigliere, di adottare qualsiasi sforzo per ottenere il giusto approccio normativo volto al raggiungimento della effettiva parità di genere e la piena e compiuta democrazia rappresentativa, nella vita politica della Repubblica di San Marino.


Commissione pari opportunità
Coordinatore Patrizia Gallo