Logo San Marino RTV

Concorso-premio "Vivo d'arte - Arti performative" per giovani italiani residenti all'estero

14 feb 2020
Concorso-premio "Vivo d'arte - Arti performative" per giovani italiani residenti all'estero

Alla luce dei risultati positivi conseguiti con la prima edizione, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con la “Fondazione Romaeuropa” e con la partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha deciso di promuovere anche per il 2020 il concorso-premio “Vivo d’arte - arti performative” (musica, teatro, danza contemporanea) rivolto a giovani artisti italiani al di sotto dei 36 anni, residenti stabilmente all’estero. L'iniziativa si è infatti confermata come un ottimo strumento per valorizzare la creatività e il talento dei giovani italiani residenti all'estero, con l'obiettivo ultimo di favorire l'integrazione e la contaminazione con le culture e scene artistiche locali e di contribuire alla creazione di una rete internazionale di artisti italiani. Come per la prima edizione, il progetto vincitore sarà rappresentato a Roma, il 21 ottobre 2020, nell'ambito della prossima edizione del “Romaeuropa Festival”. Lo spettacolo vincitore del bando 2019, "Underground Memoirs", è stato messo in scena lo scorso 3 novembre nell'ambito della trentaquattresima edizione del “Romaeuropa Festival”; l'ideatrice e interprete del progetto, Maria Giulia Serantoni, giovane coreografa italiana residente a Berlino, ha quindi potuto usufruire di una prestigiosa piattaforma per presentare il suo lavoro artistico, riscuotendo un ottimo successo di pubblico e critica. Per essere ammessi al concorso-premio, gli artisti che candideranno il proprio progetto per "Vivo d'Arte - arti performative" dovranno: a) essere di nazionalità italiana; b) essere iscritti all'AIRE da almeno un anno alla data di scadenza del bando; c) non avere compiuto i 36 anni di età alla data di scadenza del bando; d) essere comprovati artisti operanti nei settori specifici del teatro, della danza o della musica contemporanee nell'accezione più estesa del termine. La Commissione sarà composta da due rappresentanti del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, uno della “Fondazione Romaeuropa”, uno del MIBAC e da una personalità del mondo dello spettacolo. Nella valutazione dei progetti presentati, saranno in particolare considerati l'originalità, la valorizzazione degli elementi di contaminazione e incontro tra la cultura italiana e quella dei Paesi esteri di residenza degli artisti, l'eventuale carattere di integrazione tra due o più discipline artistiche (teatro, musica, danza). LA SCADENZA PER L'INVIO DEI PROGETTI È FISSATA AL 31 MARZO 2020 (ALLE 23.59 ORA ITALIANA). Il testo completo del bando potrà essere reperibile alla seguente pagina web: https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/vivo-d-arte-concorso-per- giovani ) Nei prossimi mesi partirà anche la seconda edizione di "Vivo d'Arte-Arti visive" (arti figurative, scultura, videoarte), che offrirà al vincitore l'opportunità di svolgere una residenza artistica presso il prestigioso Museo d'Arte Moderna di Bologna (MAMbo), partner dell'iniziativa. L’Ambasciata d’Italia provvederà a rendere noto il relativo bando allorché sarà finalizzato e diramato.

c.s. Ambasciata d’Italia in San Marino