Logo San Marino RTV

Conferenze, letture, un cineforum e una mostra celebreranno sul Titano Dante Alighieri nell’anno in cui ricorrono i 700 anni dalla sua morte

21 apr 2021
Conferenze, letture, un cineforum e una mostra celebreranno sul Titano Dante Alighieri nell’anno in cui  ricorrono i 700 anni dalla sua morte

E’ stato presentato in conferenza stampa questa mattina, nella sede dell’Ambasciata d’Italia a San Marino, l’avvio della seconda parte del fitto calendario di eventi celebrativi dell’Anno Dantesco attraverso i quali la Repubblica di San Marino ricorderà i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Erano presenti il Segretario di Stato all'Istruzione, Cultura e Università Andrea Belluzzi, l’Ambasciatore d'Italia a San Marino Sergio Mercuri e il Presidente dell'Associazione Sammarinese Dante Alighieri Franco Capicchioni. Il tradizionale Mese Dantesco, data appunto l’eccezionalità del settecentenario, è divenuto Anno Dantesco. L’edizione 2021 ospita quindi un maggior numero di conferenze e letture, raggruppate in un primo e un secondo ciclo di quattro incontri ognuno. Gli appuntamenti sulla figura e le opere del Sommo Poeta, tutti promossi dal Comitato Sammarinese per le celebrazioni del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, si terranno in diverse sedi una al mese. Quella di lunedì 26 aprile sarà una data importante: è infatti il giorno designato per la riapertura a San Marino di teatri e cinema dopo un lungo periodo di stop forzato dei luoghi della cultura a causa dell’emergenza sanitaria che il mondo sta attraversando; sarà un grande onore segnare quel momento con lo svolgimento del primo degli appuntamenti di “conferenze e letture” organizzati dal Comitato. Alle ore 21, nella cornice del sempre suggestivo Teatro Titano torneranno ad accendersi le luci in sala e sul palcoscenico in occasione della lettura intitolata ‘GIOVANNI BERTOLDI’, Traduttore e commentatore di Dante in latino. Saranno protagonisti gli studenti della terza classe del Liceo Classico guidati dalla professoressa Lucia Crescentini e accompagnati da Marco Ercolani al pianoforte. Lucia Crescentini è docente di latino e greco presso la Scuola Secondaria Superiore di San Marino, appassionata divulgatrice e autrice di un contributo su Giovanni Bertoldi da Serravalle. La mattina di mercoledì 25 maggio alle ore 10, presso l’Aula Magna della Scuola Secondaria Superiore, si terrà la conferenza ‘INSEGNARE DANTE OGGI. Prospettive culturali e didattiche’. In collegamento da remoto interverranno il Professor Luigi Guerra, Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” e Docente di Didattica generale e Pedagogia speciale presso l’Università di Bologna e il Professor Giuseppe Ledda, professore associato di Letteratura italiana all'Università di Bologna, dove insegna Letteratura e critica dantesca, Letteratura e Filologia dantesca, Letteratura italiana. Venerdì 25 giugno alle ore 21 il Teatro Titano ospiterà la lettura del Professore Teodoro Forcellini con Euritmia ‘PICCOLO MANUALE DI ECOLOGIA MEDIEVALE. Lo stupore di fronte al creato da San Francesco a Dante’, con musiche dal vivo tratte da Apriti Sesamo di Franco Battiato. Insegnante di lettere nelle scuole sammarinesi, il Professor Forcellini è esperto di letteratura medievale, ha studiato i rapporti fra la Commedia di Dante e le fonti francescane ed è autore di varie pubblicazioni scientifiche sull’argomento. Il primo ciclo di incontri si chiude venerdì 16 luglio alle ore 21 presso la Cava dei Balestrieri con la conferenza della Professoressa Isabella Leardini ‘DANTE E L’ISPIRAZIONE POETICA. Dalla vita nuova a Paradiso XXXIII’. Poetessa, giornalista e formatrice, Isabella Leardini è docente di scrittura creativa all’Accademia di Belle Arti di Venezia e tiene laboratori e workshop di poesia in tutta Italia. Seguiranno altri quattro incontri, in agosto, settembre, ottobre e novembre, che andranno a costituire il secondo ciclo conclusivo di conferenze e letture di questo ANNO DANTESCO. È stato indetto con successo, per gli studenti delle scuole superiori, il concorso di scrittura “UN GIORNO PER DANTE” con il tema “Il principio del mattino”, proprio in riferimento alla scelta della data del 25 marzo, inizio del viaggio ultramondano di Dante personaggio-poeta. La giuria ha già scelto gli elaborati vincitori, che saranno proclamati e dei quali verrà data lettura pubblica nel corso di un evento che si terrà prima della fine dell’anno scolastico. Il vincitore del primo premio riceverà la somma di 500 euro, messa a disposizione dall’Ambasciata d’Italia a San Marino, e il suo testo verrà pubblicato sull’annuario Identità Sammarinese del 2021. Il secondo classificato riceverà la somma di 300 euro e il terzo classificato la somma di 200 euro, offerte dalla Società Dante Alighieri di San Marino. Il 19 giugno sarà inaugurata una mostra temporanea allestita presso la Pinacoteca San Francesco fino al gennaio del prossimo anno. La mostra esporrà testimonianze dantesche presenti a San Marino: pregevoli edizioni dell’opera di Dante, frammenti di codice, valori numismatici e filatelici che la Repubblica dedicò a Dante e disegni preparatori che l’artista Emilio Ambron eseguì negli anni Cinquanta del Novecento per un affresco avente come tema il XIII Canto del Purgatorio realizzato nella Biblioteca dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Una breve rassegna cinematografica riprenderà il cineforum estivo “Non sembiava immagine che tace” (Purg. X, 39), inaugurato due stagioni fa in collaborazione con la Società Dante Alighieri di San Marino. Sotto il titolo “Tra tirannia e stato franco: Dante e il cinema mondiale a San Marino”, prenderà il via nel mese di luglio presso i giardini dell’Ambasciata d’Italia e proporrà la visione di alcune pellicole appositamente selezionate, a dimostrazione che la dinamica narrativa della Divina Commedia, il viaggio poetico e umano per eccellenza, è quanto mai presente nella creatività contemporanea della “decima Musa”. Attenzione verrà riservata al sorprendente inquadramento storico e tematico del Sommo Poeta, grazie a una lettura introduttiva ricca di notizie, esempi e spezzoni tratti sia dai classici che dalle più recenti produzioni della cinematografia mondiale. Una nota di mistero e una sorpresa sono alla base della scelta del titolo: “Tra tirannia e stato franco: Dante e il cinema mondiale a San Marino”. La rivelazione, o meglio il “disvelamento” dantescamente parlando, avverrà durante la presentazione della rassegna, ideata e curata dalle professoresse Maria Giovanna Fadiga Mercuri, Maria Elena D’Amelio e Maddalena Ugolini. Inferno, Purgatorio e Paradiso, le tre cantiche della Divina Commedia, saranno rappresentate da tre diversi film di recente produzione; gli spettatori, guidati nella ricerca delle tracce, saranno così in prima persona i protagonisti di un viaggio “a riveder le stelle”. In dicembre infine, a cura dell’Associazione Dante Alighieri di San Marino, uscirà in edizione speciale il tredicesimo volume dell’Annuario “IDENTITÀ SAMMARINESE – Riflessioni sulla libertà e la democrazia fra politica, storia, cultura”. L’Annuario sarà arricchito quest’anno da una particolare sezione che conterrà una nutrita serie di contributi speciali dedicati all’Alighieri da diversi autori. L’iniziativa del 700mo anniversario dantesco a San Marino integra e arricchisce tutte le altre che il territorio dantesco circostante ha promosso in occasione di questa ricorrenza così come già accadde nel 1921.

c.s. Associazione Sammarinese Dante Alighieri