Logo San Marino RTV

Il Congresso di Stato replica a Dim: rigettata "ogni illazione su collusione con poteri esterni"

11 mag 2018
Il Congresso di Stato
Il Congresso di Stato
Le dichiarazioni di Democrazia in Movimento rilasciate oggi meritano una pronta replica da parte del Congresso di Stato.

Le considerazioni svolte sono destituite di ogni fondamento e rappresentano una concezione delle relazioni fra le istituzioni alterata e pericolosa per il Paese.

Si chiede al governo di annullare i provvedimenti di Banca Centrale in spregio a ogni disposizione normativa, si insinuano messaggi inquietanti verso la magistratura, si fa riferimento a “60 milioni rubati” in modo assolutamente fuorviante, non veritiero rispetto a una vicenda oggetto di una indagine giudiziaria.

I membri del Congresso di Stato non sono infallibili, soprattutto in una fase storica in cui tanti nodi stanno venendo al pettine e scelte rilevanti sono state rinviate per anni.

Il governo però rigetta ogni illazione su collusione con poteri esterni, respinge ricostruzioni fantasiose e demagogiche spacciate come verità.

Il Congresso di Stato rispetta l’attività politica di ogni lista, coalizione o semplice Membro del Consiglio Grande e Generale. Accetta le critiche – anche aspre - ma respinge con forza un metodo di fare politica basato sulle insinuazioni, su affermazioni oggettivamente false rispetto alla realtà dei fatti.

Dispiace rilevare infine come le elementari basi del dialogo democratico o della dialettica politica fra governo e opposizione siano ormai sovvertite e abbiano preso una strada e una logica in cui i reali problemi del Paese sono lasciati al margine e si sia scientificamente deciso di buttare tutto in una rumorosa rissa politica.

Il Congresso di Stato