Logo San Marino RTV

Cuamm: presentato l'Annual Meeting del 10 novembre a Bologna

6 nov 2018
Cuamm: presentato l'Annual Meeting del 10 novembre a Bologna
Mancano ormai pochi giorni all’Annual Meeting di Medici con l’Africa Cuamm che quest’anno sarà a Bologna, sabato 10 novembre, al Teatro Manzoni, dalle 10.30 alle 12.00. A seguire, fino alle 13.00, tutti i partecipanti si trasferiranno in Piazza del Nettuno per la conclusione attorno all’installazione di arte partecipativa realizzata con le foto di tante persone che hanno aderito alla mobilitazione social #ioconlafrica.

Un appuntamento ormai consolidato per gli amici e i sostenitori di Medici con l’Africa Cuamm e per quanti abbiano voglia di conoscere da vicino l’impegno del Cuamm “con” l’Africa, per approfondire storie, obiettivi e risultati e incontrare i volontari che ogni giorno si spendono, in prima linea, per la salute di tante persone, primi fra tutti, mamme e bambini.



Il programma “Prima le mamma e i bambini. 1000 di questi giorni”, avviato nel 2017, coinvolge 7 paesi di intervento del Cuamm, 10 ospedali e i loro distretti di riferimento. L’obiettivo è quello di garantire l’assistenza medica a mamme e bambini nei primi 1.000 giorni, che vanno dall’inizio della gravidanza fino al secondo anno di vita del bambino, con un’attenzione particolare al tema della nutrizione e al diritto al parto assistito. I target da raggiungere, in 5 anni, sono: 320.000 parti assisiti e 60.000 bambini da monitorare e curare contro la malnutrizione.



«Spendersi “con” l’Africa per noi è l’unica strada – ha spiegato don Dante Carraro, direttore del Cuamm – per rispondere concretamente al grido di chi scappa da povertà e guerra e invoca per primo il diritto di “restare” e per costruire un futuro più giusto per tutti. Il nostro focus sono in particolare mamme e bambini: 320.000 mamme da assistere al parto in 5 anni e 60.000 bambini da curare contro la malnutrizione. Oggi più che mai c’è bisogno di fare di più e meglio, con l’Africa. Non ci interessano gli slogan ma vogliamo mobilitare le coscienze e le vite. Per questo da oltre 65 anni cerchiamo di portare sviluppo sanitario dove c’è bisogno, perché la gente possa avere una possibilità di futuro lì dove nasce. L’appuntamento, quindi, è per tutti a Bologna, il 10 novembre: l’Annual Meeting del Cuamm sarà l’occasione per dire tutti insieme che dobbiamo fare di più e meglio con l’Africa».

«L’installazione pubblica non è che l’esito di un progetto, o meglio processo, che potremmo definire di arte partecipata, dove naturalmente quello che conta è più la partecipazione, intesa come mobilitazione comune verso un obiettivo sociale, che non l’arte in quanto tale, per il suo valore estetico», ha detto Renzo Di Renzo, scrittore e direttore creativo Heads Collective.