Logo San Marino RTV

Con Cuba verso un accordo culturale e scientifico

21 feb 2016
Giuseppe Morganti e il Ministro del governo cubano per la Cultura e l'Istruzione Superiore
Giuseppe Morganti e il Ministro del governo cubano per la Cultura e l'Istruzione Superiore
Dopo aver preso parte alla tavola rotonda organizzata fra i Ministri dell’Istruzione Superiore ospiti del governo cubano a L’Avana in occasione della Conferenza “Universidad 2016”, il Segretario di Stato all’Istruzione e Cultura è stato ricevuto giovedì dal Ministro dell’Istruzione Superiore, Rodolfo Alarcòn Ortiz e venerdì dal Ministro della Cultura, Julián González Toledo.
Nel corso dei due incontri si è entrati nel merito dei contenuti di un possibile accordo di collaborazione culturale fra la Repubblica di Cuba e la Repubblica di San Marino.
Sul primo tavolo con il Ministro Ortiz, si sono affrontati i temi delle relazioni fra le Università con la possibilità di scambio degli studenti e dei professori, il reciproco riconoscimento dei percorsi formativi per specifiche materie e la collaborazione scientifica.
Tali volontà hanno quindi trovato conferma nel corso dell’incontro avvenuto subito dopo con il Rettore, Sergio Luis Pena Martinez e lo staff dirigenziale dell’Istituto Superiore di Disegno Industriale di L’Avana, con il quale esiste un accordo già dal 2010. Obiettivo della discussione i progetti per la produzione industriale di oggetti del design e la valorizzazione dei siti Unesco (a partire dal restauro scientifico con l’utilizzo degli stessi da parte di start up rivolte all’innovazione culturale) e la possibilità di riconoscere crediti formativi nei rispettivi corsi di laurea quando uno studente frequenti corsi dell’altro Ateneo.
Sul secondo tavolo, nella splendida sede del Ministero della Cultura con il Ministro Toledo, dopo una dettagliata informativa sul processo di apertura delle relazioni politiche e economiche con gli Stati Uniti e l’Europa, si sono poste le basi per addivenire ad un accordo in materia culturale che preveda fra l’altro progetti di interscambio di artisti e diffusione di programmi culturali comuni, istituendo un contatto diretto tra gli archivi storici, le biblioteche e i musei dei due Stati.
Anche in questo caso dopo l’incontro nella sede del Ministero, si è tenuta una visita all’Università delle Arti, durante la quale con il Rettore, Rolando Gonzalez Patricio, si sono definiti gli ambiti affinchè studenti sammarinesi possano fare esperienze formative a Cuba e artisti cubani possano frequentare lezioni presso il nostro Istituto Musicale, cogliendo l’occasione della presenza dei giovani per organizzare eventi artistici rivolti al grande pubblico e incrementare la conoscenza della cultura reciproca.
Con la Repubblica di Cuba esiste un accordo per la protezione degli investimenti, ma risulta necessario procedere nella direzione di un accordo quadro di cooperazione culturale su cui potranno, nei prossimi mesi, essere impegnate le diplomazie dei due Stati.
Nel frattempo è comune intenzione organizzare iniziative che possano migliorare la conoscenza della lingua, dell’arte, del cinema, della letteratura, nell’ambito del progetto che l’Università di San Marino ha già attivato attraverso i percorsi di internazionalizzazione e generando l’idea della settimana dedicata alla cultura di altri Paesi.
Le opportunità di cooperazione fra i due Paesi sono veramente importanti e l’alta considerazione che la Repubblica di San Marino si è conquistata nel tempo, assicurano una buona base di fiducia affinchè gli obiettivi possano essere rapidamente raggiunti.

Segretria di Stato Istruzione e Cultura