Logo San Marino RTV

Dal diritto ai diritti: domani la prima delle quattro serate pubbliche di Libera nel segno della condivisione

28 ott 2019
Dal diritto ai diritti: domani la prima delle quattro serate pubbliche di Libera nel segno della condivisione

Quattro serate, per approfondire i quattro temi principali del programma di Libera. Temi strettamente collegati e interconnessi tra di loro. Si parte domani, con l’incontro pubblico sui diritti, in programma alle 21:00 nella sala Montelupo a Domagano.
“Dal diritto ai diritti è il titolo della prima serata – ha introdotto il tema Jader Tosi nella conferenza stampa di oggi -. Parleremo di uguaglianza, di parità e di inclusione, con la presenza non casuale dell’Unione Donne Sammarinesi, che da qualche tempo sta portando avanti istanze, in gran parte ascoltate da Libera. Il nostro obiettivo è riportare al centro l’uguaglianza tra tutti i cittadini, cosa in parte già avvenuta nell’ultima legislatura con il riconoscimento delle unioni civili. Quello è stato un passaggio significativo, che ha visto per la prima volta un momento di condivisione della maggior parte della politica per dare una risposta ad una esigenza che veniva rivendicata a gran voce dalla cittadinanza. La condivisione, del resto, è il filo conduttore di quella che sarà la nostra campagna elettorale”.
Nicola Tonelli ha illustrato altri punti che saranno toccati nella serata di domani.
“Si parlerà anche di diritto al fine vita, di diritto alla salute, di società non violenta, uno dei cardini del nostro programma. Altro tema a noi caro – ha aggiunto – è quello del diritto alla protezione contro la povertà”.
“L’invito che rivogliamo alla cittadinanza – ha spiegato Marco Silvagni – è quello di partecipare, sia perché si avrà la possibilità di ascoltare voci autorevoli, sia perché anche la popolazione avrà un ruolo importante nel dibattito, aperto a suggerimenti e spunti. Le quattro serate sono incentrate sui quattro temi fondamentali presenti all’interno dell’Agenda 2030, che è alla base del nostro programma. Seguirà la serata sull’ambiente, che spazierà dall’emergenza idrica al problema delle emissioni, ma anche la riduzione dell’utilizzo della plastica. Altro tema fondamentale è quello del piano regolatore generale, che a nostro avviso deve prevedere un consumo responsabile del territorio e una mobilità sempre più sostenibile. E l’ambiente è ovviamente collegato al progetto San Marino Bio. L’appuntamento successivo sarà quello sul lavoro e sui cambiamenti ad esso collegati. Infine, la serata sulla cultura come trait d’union, come chiusura del cerchio di tutte le tematiche affrontate”.
Ospite della prima serata Elisabetta Zamparutti, appartenente al Partito Radicale, ex deputato PD e tra le fondatrici dell’associazione “Nessuno tocchi Caino”, che avrà il compito di introdurre al tema dei diritti, nelle sue molteplici sfaccettature. Seguirà poi il dibattito, incentrato sulla realtà sammarinese e sulle proposte di Libera, che vedrà la presenza di Vanessa Muratori per l’Unione Donne Sammarinesi, al fianco di Marica Montemaggi, Marina Lazzarini e Nicola Tonelli. Spazio agli interventi, alle domande e alle proposte del pubblico. Il programma elettorale di Libera, infatti, è un contenitore partecipato, aperto all’apporto di tutti coloro che hanno idee o suggerimenti.

Comunicato stampa
Libera